Alfa Romeo Spider: arriverà solo se aumenteranno i profitti

Se si farà, sarà un modello esclusivamente elettrico

Alfa Romeo Spider: arriverà solo se aumenteranno i profitti

L’Alfa Romeo Spider è uno dei modelli più chiacchierati per il futuro del marchio del Biscione. Dai colleghi di Autocar, sono arrivate nuove indiscrezioni su questa vettura: l’idea di mandarla in produzione c’è, però il suo arrivo sul mercato è legato all’andamento del marchio e dai profitti dei modelli precedenti.

Solamente elettrica

Dunque, la Spider potrebbe configurarsi come il passo finale della rinascita Alfa Romeo, la vettura con cui chiudere il cerchio del rilancio. Quindi, servirà attendere qualche anno per capire se effettivamente potrà diventare un modello di serie. Si parla di 2025 o 2026 come anni per l’uscita, ma non è da escludere si vada più avanti.

Inoltre, visto come si sta muovendo il mercato e con le leggi sempre più stringenti in tema di emissioni, l’Alfa Romeo Spider sarà esclusivamente elettrica, in caso diventi davvero un modello di serie. Con la possibilità possa arrivare a tiratura limitata.

Il piano industriale

Il prossimo 8 luglio potrebbe essere una prima data importante per capirne di più, visto che è stato annunciato lo Stellantis EV Day 2021. Sarà un evento digitale, che vedrà la partecipazione dell’amministratore delegato Carlos Tavares, nel quale verrà presentata la strategia di elettrificazione di Stellantis.

Quindi, tra poco più di una settimana, inizieremo a conoscere i piani del nuovo gruppo per il prossimo futuro, aspettando il vero e proprio piano industriale, previsto per la fine dell’anno o, al più tardi, nelle primissime settimane del 2022.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Il Premio Auto Europa spegne le prime 35 candeline

Audi 80, Alfa Romeo 156 e Citroën XM si sfideranno in un confronto
In collaborazione con Automotoclub Storico Italiano (ASI), l’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive (UIGA) ha scelto tre vetture, fra le 35 premiate