Alpine A110 GT4 Evo: primi dettagli sulla nuova auto da competizione [TEASER]

Il brand francese ha collaborato con Signatech per sviluppare questa nuova sportiva

Alpine A110 GT4 Evo: primi dettagli sulla nuova auto da competizione [TEASER]

La Pikes Peak International Hill Climb è una competizione automobilistica che si svolge da più di 100 anni sulle Montagne Rocciose degli Stati Uniti. Questa gara è una delle più antiche ancora esistenti e rappresenta una sfida sportiva entusiasmante che è stata oggetto di molte evoluzioni nel corso del tempo.

Conosciuta come “the race to the clouds”, la Pikes Peak International Hill Climb si snoda lungo un percorso di 19,93 km con 156 curve, con partenza a 2865 metri di quota e arrivo a circa 1440 metri più in alto.

La competizione mette a dura prova la meccanica, il fisico e i nervi dei piloti. L’altitudine elevata e le condizioni climatiche variabili possono influenzare la potenza dei motori mentre i piloti devono affrontare curve cieche e terreni polverosi e scoscesi.

Il brand francese correrà con una nuova vettura

Il team di Alpine e Signatech parteciperà alla Pikes Peak il 25 giugno con la nuova Alpine A110 GT4 Evo, che è stata anticipata in un primo teaser. Quest’auto è stata appositamente progettata per affrontare al meglio la gara. È dotata di imponenti appendici aerodinamiche per garantire la massima aderenza su strada.

Gli ingegneri e i tecnici di Signatech hanno lavorato in collaborazione con l’ufficio progettazione di Alpine per ottimizzare l’aerodinamica e il blocco motore della vettura da competizione così da garantire il massimo delle prestazioni.

Per dimostrare le doti naturali del telaio dell’A110 in America e mantenere il legame con la serie, Alpine ha scelto di gareggiare nella categoria Time Attack 1, dove si sfiderà contro prototipi e veicoli con filosofie diverse.

La prima partecipazione di Alpine alla Pikes Peak vedrà Raphael Astier alla guida dell’Alpine A110 GT4 Evo. Astier ha già vinto la Coppa FIA R-GT con l’A110 Rally nel 2022 e ha partecipato quattro volte all’evento, stabilendo il record nella categoria Time Attack 1 alla sua terza partecipazione con un tempo di 9:23.721.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)