Arbre Magique Supernova, nuovo profumo per i 60 anni in Italia [FOTO]

Sapevate che l’odore di lampone si trova nello spazio?

Arbre Magique Supernova, nuovo profumo per i 60 anni in Italia [FOTO]

Arbre Magique ha ufficialmente festeggiato i suoi 60 anni di presenza sul mercato italiano, più precisamente presso lo spazio STEP di Milano. Per l’occasione, ha deciso di lanciare una nuova profumazione, chiamata Supernova. Una variante che è stata presentata, oltre che dall’ormai pluriennale testimonial Davide Valsecchi, anche da una personalità “spaziale”: Maurizio Cheli, il primo astronauto italiano ad aver partecipato ad una missione ufficiale NASA a bordo dello Space Shuttle.

Arbre Magique Supernova - Tavola

Di cosa sa Supernova?

Il nuovo Arbre Magique Supernova vuole ovviamente rimandare nel design e nel profumo un tema spaziale. Non quello originale, ovviamente, in quanto nello spazio i profumi semplicemente non possono essere percepiti e quello che si sente all’interno dello Shuttle dopo 15 giorni di missione, su ammissione dello stesso Cheli, non è esattamente qualcosa che vorremmo nella nostra auto o ambiente. Parliamo quindi di un profumo le cui derivazioni principali sono bergamotto, mela e melone, con un cuore di lampone e note di muschio, ambra e sandalo. Il lampone, però, è forse il collegamento più forte con lo spazio, in quanto la molecola di formiato di etile, principale sostanza responsabile dell’odore che associamo al caratteristico frutto di bosco, è stata trovata anche all’interno di un’enorme nuvola di gas che si trova al centro della nostra galassia dagli strumenti del Max Planck Institute in Germania.

La storia di Arbre Magique in Italia

Il profumatore Arbre Magique nasce in America (dove non si chiamava così) all’inizio degli anni ‘50, per opera del chimico Julius Sämann, che lo sviluppò per aiutare i lattai a sopportare meglio l’odore dei latticini che dovevano portarsi dietro tutto il giorno in un camioncino (il famoso “uomo del latte” che tante volte abbiamo visto in telefilm e cartoni animati). Dalle conifere canadesi venne inoltre l’idea di presentare il profumatore con la forma dell’alberello che, colore a parte, non è mai cambiata da allora. Giancarlo Tavola, presidente dell’azienda che porta il suo nome, portò l’Arbre Magique in Italia nel 1964 dopo averlo visto su un taxi di New York e dal 1975 iniziò direttamente a produrli nel nostro Paese. Da allora conobbe una crescente popolarità, al punto da diventare un vero e proprio simbolo della profumazione per auto e non solo.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Accessori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)