Auto e Moto d’Epoca 2021: auto italiane e motorsport in primo piano

L'appuntamento è previsto dal 21 al 24 ottobre

Auto e Moto d’Epoca 2021: auto italiane e motorsport in primo piano

Si avvicina l’edizione 2021 di Auto e Moto d’Epoca. Quest’anno il salone automobilistico è previsto dal 21 al 24 ottobre, sempre ovviamente a Padova, e metterà in primo piano i grandi design dell’auto italiana e la passione per il motorsport classico. Con quattro mostre originali, realizzate in collaborazione con MAUTO.

Le auto italiane

Il Museo Nazionale dell’Automobile porterà, infatti, numerose grandi auto italiane da pista: dalla Ferrari alla Lancia, da Alfa Romeo a Maserati. Come, ad esempio, la Maserati 26B del 1928, vincitrice del campionato italiano marche 1928, oppure la Ferrari 500 F2 del 1952, due volte campione del mondo con Alberto Ascari.

Previsto anche un Focus sui 75 anni di Vignale organizzato dal Club Lancia Appia-Registro Appia e il centenario della Lancia Lambda, la prima auto “moderna”, portata dal Club Lancia. Sempre il Registro Appia presente al padiglione 2 in una piazzetta Lancia con altri 4 Club di modello.

Anche le moto italiane

A Padova saranno, come di consueto, presenti anche le moto d’epoca. Anche in questo caso, ci sarà una collezione privata di tanti modelli italiani di successo: Gilera, Moto Guzzi, Morini, MV Agusta, Rumi, Benelli e tante altre marche dell’epoca eroica delle moto nazionali fino alla Ducati 900SS che cambiò per sempre l’immagine della casa.

L’elettrico

Il mondo automotive si sta spostando verso l’elettrificazione ed anche Auto e Moto d’Epoca 2021 avrà uno spazio dedicato alle vettura a zero emissioni. FCA Heritage racconterà 50 anni di ricerche, confluiti nella nuova 500 full electric.

Mercedes-Benz, invece, espone la pioniera 190E Elektro, affiancata da quella che la casa considera la vetta contemporanea dell’elettrificazione: l’ammiraglia EQS.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati