Auto elettriche, il costo dello smaltimento delle batterie deve sostenerlo il proprietario

La nuova disposizione introdotta in Svizzera

Auto elettriche, il costo dello smaltimento delle batterie deve sostenerlo il proprietario

I proprietari di auto elettriche in Svizzera dovranno farsi carico dei costi necessari allo smaltimento delle batterie delle loro vetture.

È quanto previsto dalle modifiche ad una serie di ordinanze che qualche giorno fa sono state adottate dal Consiglio federale, l’organo esecutivo del governo della Confederazione Svizzera.

Novità in vigore da luglio 2024

La misura, introdotta prevedendo una sempre maggiore diffusione dei veicoli elettrici, entrerà in vigore da luglio 2024, termine a partire dal quale i commercianti, nel quadro del loro obbligo di ripresa, potranno addebitare ai consumatori i costi supplementari per lo smaltimento di batterie gravemente danneggiate.

Altri come la Svizzera?

Finora il costo dello smaltimento delle batterie che equipaggiano i veicoli elettrici non figurava tra le “potenziali” spese che il cliente si può dover trovare a sostenere. Chissà che la misura intrapresa dal governo elvetico non possa fare da apripista ad altri Paesi che potrebbe decidere che il costo per smaltire le batterie delle auto elettriche debba essere a carico dei consumatori.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)