Citroen Ami: il car sharing diventa… condominiale a Milano

Un servizio riservato ai condomini di The Nest

Citroen Ami: il car sharing diventa… condominiale a Milano

La Citroen Ami è la piccola citycar elettrica del Double Chevron, appena sbarcata sul mercato italiano. Ora questo modello è protagonista del primo servizio di car sharing condominiale in Italia, per l’iconica residenza The Nest nel cuore di Milano. Un servizio realizzato in collaborazione con Free2Move, con un’App dedicata.

Come funziona il car sharing

The Nest è un progetto di rigenerazione urbana, situato in Via Fontana nel capoluogo lombardo, con due differenti volumi: un cilindro in legno ed un cubo, con rivestimento verde, all’interno di una corte interna. I residenti avranno a disposizione due Citroen Ami, con postazioni di ricarica dedicate all’interno del cortile condominiale.

L’utilizzo e la prenotazione delle Ami verrà gestito attraverso una App dedicata, all’interno della quale una ristretta lista di conducenti sarà inserita per definire gli utenti abilitati al servizio, ovvero i soli condomini di The Nest. Un veicolo accessibile senza la patente a punti e può essere guidato a partire da 14 anni, con il patentino AM.

Si può muovere liberamente in centro

Essendo un veicolo 100% elettrico, la Citroen Ami (qui la nostra prova in anteprima) può muoversi liberamente nel centro cittadino milanese, non dovendo sottostare alle limitazioni di Area B e Area C, così come non sarà soggetta ad eventuali blocchi del traffico.

È spinta dal motore elettrico da 6 kW, con 75 chilometri di autonomia dichiarati, e la batteria agli ioni di litio da 5,5 kWh si ricarica in tre ore, con una presa elettrica standard da 220 V. Può essere ricaricata anche tramite Wallbox o con una colonnina pubblica.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati