DS 4 E-TENSE 225 Cross: il PRIMO CONTATTO con la versione ibrida plug-in [VIDEO]

Abbiamo provato in anteprima la nuova DS 4. Ecco

La DS 4 è la media francese premium di Stellantis che viene realizzata sulla piattaforma EMP2; la stessa della nuova Peugeot 308. Punta al cuore del mercato e mira ad essere la DS più venduta grazie ad un look elegante con proporzioni da berlina due volumi di segmento C, motori performanti benzina, diesel e ibridi ed al massimo della tecnologia di bordo e sicurezza che il Gruppo Stellantis può offrire.

Uno stile unico

La DS 4 ha misure da compatta con una lunghezza di 4,40 metri, una larghezza di ben 1,83 metri ed una altezza di soli 1,47 metri ma sa essere appuntita nel suo design grazie ai suoi fari sottili a matrice di LED e luci diurne a forma di L. La grande mascherina esagonale nera viene formata da piccoli rombi cromati che circondano il logo DS dandole un look tridimensionale. Alta e da vero crossover la linea di cintura laterale mentre il tetto discendente al posteriore è da SUV coupé con i montanti molto inclinati. Le maniglie a scomparsa sono una soluzione elegante visto che scompaiono a filo carrozzeria mentre il posteriore viene caratterizzato dalla presenza di luci a LED dalla trama a scaglie con un paraurti alto che integra due terminali di scarico. Il bagagliaio ha una capacità di 430 litri (390 per la versione ibrida) mentre le misure dei cerchi in lega può variare a scelta da 17 fino ai 20 pollici.

Tre versioni

DS 4 è tre auto in una visto che oltre al cuore di gamma che mette al primo posto l’eleganza di stile con tetto a contrasto e inserti cromati è disponibile anche la versione Cross. Si tratta di una variante che strizza l’occhio al mondo dei SUV con plastiche nere e skid plate a protezioni dei paraurti, minigonne specifiche al laterale e barre al tetto. Infine c’è la declinazione più sportiva DS 4 Performance Line con la carrozzeria che ha dettagli specifici in nero grazie al Black Pack oltre ad interni in Alcantara.

Interni di qualità

Gli interni di DS 4 sono da vera auto premium con l’utilizzo di diversi tipi di materiali quali pelle, Alcantara, fibra di carbonio, legno e acciaio. Un abitacolo artigianale che può essere ampiamente personalizzato secondo il gusto del cliente che vede una plancia alta, quasi verticale, che continua fino nella zona dell’interno porte abbracciando idealmente il guidatore. Un effetto “guscio” rafforzato dalla forma dei sedili avvolgenti ma estremamente comodi con tanto di funzione massaggiate.

Design minimal e tanta tecnologia

Un abitacolo che si contraddistingue grazie alla quasi assenza di tasti. Infatti davanti al conducente c’è un piccolo cruscotto digitale dalla diagonale di 7 pollici a fare da computer di bordo mentre nel mezzo della plancia troviamo un più grande schermo digitale touchscreen da 10.3 pollici che racchiude il nuovo sistema di infotainment DS Iris System. Possiamo gestirlo anche da un ulteriore touchpad da 5 pollici, il DS Smart Touch, situato sul tunnel centrale. Degno di nota DS Extended Head-Up Display che tramite la tecnologia della realtà aumentata proietta uno schermo virtuale dalla diagonale di 21 pollici a quattro metri di distanza dal parabrezza su cui visualizzare la velocità di percorrenza, i cartelli stradali e i dati di navigazione. Un’altra vera e propria “chicca” è il sistema di aerazione sia per design, le bocchette centrali sottilissime vengono perfettamente integrate nella plancia con stile, sia per il sistema di purificazione dell’aria che filtra e purifica l’aria in abitacolo segnalando la qualità registrata sullo schermo centrale.

Gamma motorizzazioni

Al top della gamma motori spicca la versione E-Tense ibrida plug-in che vede il 4 cilindri 1.6 turbo benzina da 180 CV accoppiato con un motore elettrico da 110 CV per una potenza di sistema di 225 CV. Le batterie sono da 12,4 kWh e l’autonomia in elettrico dichiarata è di 55 km. Oltre alla versione ibrida ci sono i tradizionali motori a benzina 1.2 PureTech da 130 CV e 1.6 PureTech da 180 CV e la versione a gasolio con il turbodiesel 1.5 BlueHDi da 130 CV. Tutte le motorizzazioni sono previste con il solo cambio automatico EAT8.

La prova su strada

Il primo contatto ci ha visto al volante della versione ibrida plug-in ribattezzata E-TENSE 225 con carrozzeria Cross. Il volante di piccole dimensioni rende più coinvolgente la guida della reattiva nuova DS 4 che, grazie alle sospensioni adattive optional, regala sia una ottima precisione di impostazione delle traiettorie sia un gran comfort a bordo su qualsiasi strada affrontata. Lo spunto da fermo è brillante con il motore elettrico che spinge forte fin da subito e aiuta il già brillante 1.6 litri 4 cilindri turbo benzina a raggiungere lo 0-100 km/h in 7,7 secondi con una velocità massima di 233 km/h. I 225 CV di potenza di sistema regalano prestazioni degne di nota in un comfort acustico a bordo da ammiraglia premium vista la silenziosità di funzionamento del modulo ibrido accoppiato ad un cambio automatico EAT8 impeccabile. L’aerodinamica dell’affilata DS 4 è ben studiata con il tetto discendete che chiude con uno spoiler avvolgente ma i grandi cerchi da 20 pollici pneumatici dalla spalla ribassata fanno sentire in abitacolo qualche rumore di rotolamento di troppo. 

Listino prezzi

La nuova DS 4 ha un prezzo di listino che parte da 30.250 euro per la PureTech 130 in allestimento Business ma in fase di lancio è offerta in allestimento Business con motore BlueHDi 130 a 29.500 euro (da 31.750 euro) con il porte aperte e test drive nei DS Store in programma il 27 e 28 novembre. La versione Performance Line con motore PureTech 180 parte da 36.250 euro mentre la plug-in hybrid E-Tense da 40.750 euro.

 

1/5 - (2 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati