Ferrari 360 Modena ”Su Misura F101” by Fenice Milano, rinasce la berlinetta modenese

Tuning 100% made in Italy

A volte sembra che il tuning in Italia coinvolga solo le auto e non i laboratori, ma i ragazzi di Fenice Milano smentiscono questa frase, creando una versione riveduta e corretta di questa bellezza di Maranello
Ferrari 360 Modena ”Su Misura F101” by Fenice Milano, rinasce la berlinetta modenese

Il laboratorio italiano di tuning Fenice Milano non è di sicuro il primo a cui si pensa quando ci vengono in mente supercars elaborate. Ma quando decide di mettersi all’opera, ottiene l’attenzione di tutti soprattutto con questo nuovo progetto ”Su Misura F101”.

Si tratta di una creazione basata sulla Ferrari 360 Modena, vecchia ormai di due generazioni se pensiamo che dopo di lei c’è stata la F430 e attualmente il posto è occupato dalla 458 Italia. Comprende numerosi elementi in fibra di carbonio e in fibra di vetro che riguardano l’aspetto interno ed esterno della supercar italiana. Da un punto di vista dell’aerodinamica, la ”nuova” 360 ottiene nuovi paraurti anteriore, minigonne laterali, sospensioni regolabili, sistema di scarico rivisto con quattro tubi e cerchi in lega forgiati da 20 pollici scomponibili in tre parti. Nell’abitacolo della Rossa si possono notare nuovi sedili in fibra di carbonio, il roll bar racing e un nuovo sistema di navigazione multimediale. Passiamo adesso alle modifiche di natura motoristica.

La Ferrari 360 Modena ”Su Misura F101” ha ricevuto una nuova rimappatura della centralina elettronica da parte degli uomini di Fenice Milano che consentirà alla sportiva di Maranello di aumentare le sue prestazioni. Nessun dato tecnico è stato rilasciato ma non è difficile immaginare che i 400 cavalli sprigionati dal V8 possano aumentare in maniera significativa.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati