Ferrari LaFerrari, a Montecarlo si è vista quella di Felipe Massa [FOTO]

La potenza complessiva è di 963 CV e la coppia massima è di 900 Nm

Felipe Massa è uno dei fortunati acquirenti di una delle sole 499 unità prodotte della Ferrari LaFerrari. Il bolide di Maranello grazie al suo sistema di alimentazione ibrida può accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3 secondi

Ferrari LaFerrari – Un utente di Autogespot ha fotografato la Ferrari LaFerrari di Felipe Massa a Montecarlo, mentre era in fase di svolgimento il GP di Monaco, vinto da Rosberg seguito da Vettel. La “minacciosa” Ferrari LaFerrari di Felipe Massa è stata avvistata al Monaco Yacht Club. Il trentaquattrenne pilota di F1, che ora corre per la Williams, sembra così aver mostrato il suo apprezzamento per il suo precedente datore di lavoro con l’acquisto di una delle 499 unità prodotte della Ferrari LaFerrari.

Il brasiliano della Williams ha optato per un look prevalentemente nero combinato con notevoli accenti rossi visibili sullo spoiler anteriore, sulle minigonne laterali, sulle calotte degli specchietti e sul diffusore posteriore, anche le pinze dei freni hanno una finitura rossa molto simile. Lo stesso tema è stato riportato all’interno dell’abitacolo della Ferrari LaFerrari, in cui la finitura nera è stata combinata con accenti rossi.

Tra i famosi acquirenti della Ferrari LaFerrari ci sono Jay Kay dei Jamiroquai, Cristiano Ronaldo, Chris Evans, Samuel Eto’o e Sammy Hagar dei Van Halen. Si tratta di un regalo da 1,2 milioni di euro che monta un sistema d’alimentazione ibrido che combina il benzina aspirato da 6.3 litri, capace di sviluppare 800 CV, e un motore elettrico da 120 kW, portando la potenza complessiva a 963 CV e la coppia massima a 900 Nm. Valori che spingono le prestazioni verso livelli top: 0-100 km/h in meno di 3 secondi e top speed oltre i 350 km/h, numeri che possono soddisfare anche i palati di chi va avanti tutti i giorni a “pane e velocità” come Felipe Massa.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati