Fiat-Chrysler, buone le vendite negli Stati Uniti nel mese di giugno

Continua il successo del gruppo in Nord America

Il mese di giugno è il migliore dal 2007 per l'alleanza Fiat S.p.A.-Chrysler Group ed il ventisettesimo mese consecutivo di crescita: merito soprattutto dei risultati di Fiat 500 e della gamma Chrysler
Fiat-Chrysler, buone le vendite negli Stati Uniti nel mese di giugno

Non si ferma il periodo positivo del connubio Fiat S.p.A.-Gruppo Chrysler negli Stati Uniti: dopo i risultati confortanti del mese di maggio, ora sono stati diffusi i dati felici del mese di giugno. Insieme, le due società hanno immatricolato 144.811 vetture (complessivamente), registrando così un incremento rispetto allo stesso mese dell’anno passato pari al 20% (nel giugno del 2011 sono state immatricolate 120.394 vetture del gruppo Fiat-Chrysler). Un altro sorriso da aggiungere allo scaffale della società italo-americana, per fare media con i pessimi risultati registrati invece in Italia (dove le immatricolazione sono scese del 24,42%, portando il mercato ai livelli del 1979) ed in Europa.

Tempo di tirare le somme: insieme, Fiat S.p.A. e Chrysler Group hanno aumentato le immatricolazioni di vetture dei loro marchi, durante il primo semestre dell’anno in corso rispetto allo stesso periodo del 2011, negli Stati Uniti, del 24%. Il sesto mese dell’anno, per la società italo-americana, è il migliore dall’anno 2007 e il ventisettesimo consecutivo con segni positivi (quindi di crescita).

A trascinare il successo è il marchio Fiat, che ha visto aumentare le immatricolazioni dell’unico modello là proposto (500) del 122% (giugno 2011: 1.803 esemplari; giugno 2012: 4.004 esemplari) e che ora guarda al target di vendita previsto per l’anno corrente (35.000 unità di Fiat 500) con sempre maggiore fiducia. Ottima anche la performance di Chrysler, che registra un aumento del 63% con 26.863 vetture contro le 16.529 dello stesso mese del 2011 (grazie ai risultati di Chrysler 300, +179%, di Chrysler 200, +51%, di Chrysler Town&Country, +32%). Buone le vendite di Jeep (+23%), di Ram (+5%) e di Dodge (+3%). Si attende, ora, il risultato di Dodge Dart, l’attesissima berlina nata su una versione rivista della piattaforma di Alfa Romeo Giulietta che è stata accolta da ottimi giudizi dopo la presentazione al Salone di Detroit 2012 e che è appena giunta nel listino del brand negli Stati Uniti.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati