Lamborghini Urus: un esemplare in fiamme a Taiwan per un cortocircuito [VIDEO]

Il povero SUV di Lamborghini è durato solo 8 mesi prima di finire in un cumulo di cenere

Lamborghini Urus: un esemplare in fiamme a Taiwan per un cortocircuito [VIDEO]

Lamborghini ha fatto registrare un numero record di consegne per la sua ultima nata, la Lamborghini Urus, l’auto che più di tutte ha trainato il brand di S. Agata Bolognese nel suo primo trimestre del 2021, l’anno dei record. Si parla di quasi 5.000 unità consegnate, ma una di queste è stata purtroppo ripresa a Taiwan mentre era letteralmente circondata dalle fiamme. 

L’incidente risale al 27 aprile, a Taiwan, dove un giovane imprenditore di 29 anni è stato costretto ad arrestare la marcia del suo nuovo SUV Lamborghini per un improvviso incendio proveniente dalla parte bassa dell’abitacolo. L’uomo è subito fuggito dall’auto e pochi istanti dopo le fiamme hanno letteralmente invaso la parte inferiore della scocca. 

Ci sono voluti meno di 15 minuti affinché l’auto venisse completamente inghiottita dalle fiamme e a poco è servito il tentativo di un altro automobilista munito di estintore. Il fuoco era ormai troppo “vivo” e inarrestabile. Tutti i pannelli della carrozzeria e i paraurti in plastica sono spariti in brevissimo tempo, lasciando a vista solamente il telaio carbonizzato. 

Le autorità locali hanno fatto sapere che la causa principale dell’incendio sarebbe da ricercarsi in un cortocircuito avvenuto nella zona bassa dell’abitacolo. Da qui si sarebbe esteso alle parti morbide fino a inghiottire il resto dell’auto dopo aver raggiunto il serbatoio. Quello che vedete qua in copertina all’articolo è il video amatoriale girato da un passante dal suo camioncino. 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati