Lexus GS, anche un motore diesel per la nuova berlina?

Lexus GS, anche un motore diesel per la nuova berlina?

Per essere un modello di successo planetario, la nuova Lexus GS deve accontentare tutti i clienti, anche se, di Paese in Paese, i desideri e le preferenze cambiano diametralmente. Per trovare consenso ampio in Europa, qui dove il bacino d’utenza sta progressivamente abbandonando le cilindrate corpose ed i motori dispendiosi per gettarsi tra le braccia di confortanti propulsori compatti e di consumi ridotti, c’è sicuramente necessità di una motorizzazione diesel. L’hanno capito anche i tecnici della casa automobilistica nipponica ed il management del Gruppo Toyota: ecco perché la nuova generazione della berlina di lusso di segmento E Premium sarà dotata, oltre che di un propulsore benzina e di una geometria ibrida, anche di un propulsore diesel. Di dimensioni compatte.

Secondo le indiscrezioni, a partire dall’anno 2013, nel Vecchio Continente la nuova Lexus GS sarà commercializzata con una motorizzazione diesel di 2.2 litri, dotata di quattro cilindri in linea e di una potenza compresa tra 150 e 200 cavalli (probabilmente, la stessa di Lexus IS200d, l’unico modello della gamma con motore diesel, rivisitato per l’occasione): con quest’unità, la nuova Lexus GS sarà capace di lanciare un’offensiva a BMW Serie 5 520d, ad Audi A6 2.0 TDI e a Mercedes Classe E 200/220/250 CDI. La scelta sembra essere in linea con i tempi: anche la casa automobilistica Jaguar, ad esempio, ha appena ripensato il listino della berlina XF restyling, introducendo un propulsore 2.2 litri diesel.

La nuova GS sarà disponibile anche con una motorizzazione benzina 3.5 litri V6 e con un’architettura ibrida V6-elettrica o V8-elettrica.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati