Milano: da oggi ritornano attive l’Area B, Area C e strisce blu a pagamento

Dal 9 giugno a Milano ritornano attive l'Area B e l'Area C con gli orari già noti, mentre i parcheggi su strisce blu sono di nuovo a pagamento

Milano: da oggi ritornano attive l’Area B, Area C e strisce blu a pagamento

Stiamo quasi tornando alla normalità dopo il drammatico picco del periodo d’emergenza sanitaria e con le minori restrizioni è ripreso a crescere il traffico nelle zone centrali del capoluogo lombardo. Per questo motivo a partire da oggi, mercoledì 9 giungo 2021, è stata riattivata l’Area B, l’Area C – con gli orari già applicati in passato – e i parcheggi a pagamento su strisce blu su tutto il territorio milanese. La scelta è stata presa direttamente da Palazzo Marino in comune accordo con la Prefettura, rispettando il termine del periodo scolastico ed evitare l’affollamento sui mezzi pubblici.

Area C Milano, riparte dal 9 giugno 

Viene quindi riattivata l’Area C con gli orari già noti: sarà a pagamento da Lunedì a Venerdì dalle 7:30 alle 19:30, festivi esclusi. E’ inoltre vietato l’ingresso per le vetture Diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4 oltre ai benzina Euro 0 e 1

Riparte anche l’Area B, la zona a traffico limitato per la circolazione dei veicoli più inquinanti che ricopre la grande maggioranza del territorio milanese. Riprende quindi il divieto per veicoli Diesel Euro 0, 1, 2, 3 e ai Benzina Euro 0 e 1 (rimane sospeso il divieto per i diesel Euro 4). Divieto esteso anche ai mezzi superiori ai 12 metri di lunghezza. Parlando sempre dell’Area B, delle circa 145 telecamere previste, solo 55 saranno riattivate con possibilità di effettuare sanzioni, le restanti saranno progressivamente riattivate nei periodi successivi, concludendo l’installazione nei varchi rimasti ancora sprovvisti. 

Scattano le sanzioni su strisce blu e gialle 

Parlando invece delle soste nelle zone più centrali, ritorna ad essere riservata ai soli residenti la sosta sulle strisce gialle. La sosta sulle strisce blu è di nuovo a pagamento (secondo gli orari citati sui cartelli stradali). Riattivato anche il servizio di controllo della sosta per le vie sottoposte a lavaggio stradale, quindi torneranno ad essere attive le sanzioni e/o la rimozione dei veicoli che non rispetteranno le modalità e gli orari impressi sulla segnaletica stradale. 

Palazzo Marino spiega: “la decisione è stata presa di comune accordo con la Prefettura per cercare di limitare l’acceso dei veicoli inquinanti alle zone centrali della città, ripartendo in un periodo meno intenso per il trasporto pubblico. Il traffico privato e il livello di congestione a seguito dell’ingresso in zona gialla è cresciuto del 47% rispetto allo stesso periodo del 2019. L’ingresso dei veicoli soggetti a pagamento all’interno dell’Area C è cresciuto del 37%. La chiusura delle scuole diminuirà il flusso dei passeggeri nelle ore più critiche, dalle 8 alle 9 della mattina, riducendo lo stress per la rete dei trasporti pubblici.” 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati