Mini Cooper 2021: prima PROVA SU STRADA delle nuove 3p, 5p e cabrio [FOTO e VIDEO]

Motori benzina e tanta personalizzazione, senza dimenticare l’elettrica SE

Di auto iconiche come la Mini se ne trovano poche in giro ed è anche per questo che ogni aggiornamento o facelift della piccola inglese è attesa ogni volta quasi con trepidazione. La missione dei designer e dei tecnici è sempre quella di aggiornare il modello, senza per questo snaturarne le caratteristiche peculiari e la sua essenza. Ancora non parliamo di una nuova generazione, ma questa terza, lanciata nel 2014, aveva bisogno di una rinfrescata e ora è arrivato anche per noi il momento di testarla.

Cosa cambia sulla nuova Mini Cooper 2021?

Il facelift della Mini Cooper 2021 è abbastanza leggero dal punto di vista estetico, ma quello che è stato fatto è significativo e dona un bel colpo d’occhio. Prima di tutto è stata aggiornata la calandra, che ora si presenta molto più grande e massiccia di prima, con una cornice a contorno che può essere o cromata o in nero lucido, mentre la fascia centrale che divide la doppia griglia diventa in tinta con la carrozzeria. Sono stati aggiornati anche i gruppi ottici, che ora presentano una struttura interna nera per rendere più caratterizzante la firma luminosa e includono anche le luci fendinebbia. Queste, quindi, scompaiono dal fascione inferiore, dove trovano ora posto due aperture aerodinamiche verticali. Questi dettagli possono essere resi ancora più eleganti tramite il pacchetto Piano Black. Sulla fiancata troviamo dei nuovi cerchi in lega disponibili in misure da 17 e da 18 pollici, mentre sul posteriore arrivano i fari a Led di serie. Debuttano anche tre nuove colorazioni per la carrozzeria, oltre al bellissimo tetto Multitone che parte con una sfumatura azzurra per poi passare al blu e al nero. I colori nuovi invece sono grigio Rooftop Grey, blu Island metallizzato e giallo Zesty Yellow. Come sempre sono disponibili le carrozzerie da 3 porte, da 5 porte e la sempre affascinante cabrio.

Mini Cooper 2021: interni confermati e rifiniti

Non sono state moltissime nemmeno le modifiche all’abitacolo della Mini Cooper 2021. La plancia è stata però sensibilmente ritoccata, andando ad includere al centro anche delle nuove bocchette per l’aria condizionata completamente integrate nella struttura, per dare così un aspetto più elegante e moderno al tempo stesso. Il livello dei materiali è confermato nella fascia medio-alta, con le plastiche ridotte davvero al minimo, mentre per il resto dell’abitacolo si parla di stoffa, ecopelle e in generale materiali soft touch. Il display centrale è touch con diagonale da 8,8 pollici e come optional può essere anche aggiunta la ghiera sul tunnel centrale e il quadro strumenti digitale da 5,5 pollici. Il cambiamento maggiore, però, riguarda il volante, che ora è stato sostituito su tutti i modelli con uno più sportiveggiante nelle forme, decorato dagli eleganti pulsanti in nero lucido. Anche il freno di stazionamento può essere scelto elettrico come optional. Buono lo spazio a disposizione per le medie di segmento, con la versione a 3 porte che presenta un bagagliaio da 211 litri, la 5 porte da 278 litri e la cabrio da 215 litri.

Motori confermati in toto

La Mini Cooper 2021 non ha toccato nulla dal punto di vista dei motori, che vengono confermati senza eccezioni. Confermata, quindi, la scomparsa totale del diesel dalla piccola di casa, che può contare solamente su una serie di benzina comunque ben equipaggiati. Partiamo da un 1.500 tre cilindri pensato appositamente per la versione One, con potenze da 75 e da 102 CV, per quanto la versione Cooper riesce ad alzare la potenza fino a 136 CV La gamma dei quattro cilindri parte invece da un 2.000 da 178 CV montato sulla Cooper S, mentre il top di gamma assoluto, ovvero l’immancabile Mini John Cooper Works, presenta a sua volta un 2.000 con potenza da 231 CV. La Mini Cooper SE, ovvero la 100% elettrica, è disponibile nella sola carrozzeria a 3 porte ed è dotata di un motore da 135 kW, pari a 184 CV, e garantisce un’autonomia compresa tra i 235 e i 270 km.

Ecco come si guida la nuova Mini Cooper 2021

Questo nostro primo contatto si è svolto proprio sulla Mini Cooper SE, ovvero la versione completamente elettrica della gamma. Questa, a nostro modo di vedere, è forse una di quelle che più delle altre pone l’accento sul feeling da go-kart iconico della casa inglese. Il volante sportivo è molto piacevole da usare ed è estremamente preciso, soprattutto quando ha a che fare con una versione con coppia sempre disponibile com’è questa Cooper SE. Ovviamente la mancanza del sound del motore non è esattamente il massimo per chi cerca una guida sportiva, ma in fondo la SE non è nata per questo. Al limite, in quel caso, consigliamo di rivolgerci alla John Cooper Works, anch’essa coinvolta da questo facelift. Detto ciò, la Mini Cooper SE è comunque un’auto piacevole da guidare, con una buona visibilità a 360° e un sedile con una forma abbastanza contenitiva, ma per nulla costrittiva. Si sta comodi, sia davanti che dietro. Lo spazio a disposizione è buono, anche se bisogna ricordarsi che pure sulla versione 5 porte, che è l’unica omologata a 5 posti, l’abitacolo paga sempre la sua compattezza. Detto questo in 4 si viaggia sempre comodi, grazie anche alla buona calibratura delle sospensioni che assorbono bene le asperità del terreno senza per questo creare alcun effetto di dondolamento. A livello tecnologico, Mini può contare sul software di infotainment creato dal Gruppo BMW, che secondo chi vi scrive si conferma come uno dei migliori sul mercato. Durante il nostro viaggio abbiamo però incontrato anche qualche modifica alla viabilità non prevista dal navigatore integrato ed è qui che ci viene in aiuto l’integrazione di Apple CarPlay e Android Auto. Dal punto di vista della tecnologia di guida abbiamo a disposizione il cruise control adattivo con funzione di Stop & Go (ovvero è in grado di fermarsi completamente nel traffico ed eventualmente ripartire se l’auto davanti a noi riprende a muoversi) e l’avviso per il superamento della corsia. Stranamente manca ancora il mantenimento attivo della corsia, ovvero la correzione automatica attraverso il volante.

Quanto costa la nuova Mini 2021?

La nuova Mini 2021 presenta quattro diversi allestimenti (Classic, JCW, Mini Yours e Mini Electric: qui trovate il configuratore) ai quali si possono aggiungere 6 pacchetti per tecnologia e comfort oltre ad altri 20 optional singoli. Il prezzo di partenza è di 21.850 € per la versione a tre porte, di 22.650 € per la 5 porte, mentre la cabrio parte da 25.850 €. È disponibile anche la speciale Camden Edition a partire da 22.400 €.

Pro e Contro

Ci PiaceNon Ci Piace
Stilisticamente un’icona e il feeling di guida da go-kart rimane intatto.Strana l’assenza del correttore di corsia attivo.

Mini Cooper 2021: Scheda Tecnica

Dimensioni: 3,86 m lunghezza (5p: 4,02 m) x 1,72 m larghezza x 1,41 m altezza x 2,49 m passo (5p: 2,56 m)
Motori: 1.5 benzina da 75, 102 e 138 CV; 2.0 benzina da 178 e 231 CV; elettrico da 135 kW
Trazione: anteriore
Cambio: manuale e automatico
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 6,3’’ (JCW)
Velocità massima: 246 km/h (JCW)
Allestimenti: Classic, JCW, Mini Yours, Mini Electric
Bagagliaio: 211 litri (3p), 278 litri (5p), 215 litri (cabrio)
Consumi: 5,2 litri/100 km (One 55 kW)
Prezzo: Da 21.850 €
Classe: Euro 6d

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati