Nuova Fiat Punto: carta vincente in Europa?

Non è ancora confermata, si attende il piano industriale Stellantis

Nuova Fiat Punto: carta vincente in Europa?

Da molti mesi ormai si parla del possibile arrivo di una nuova Fiat Punto nella gamma del produttore automobilistico italiano. Da quando la fusione tra Fiat Chrysler e PSA è diventata ufficiale con la nascita di Stellantis, il possibile ritorno di un simile modello sul mercato ha acceso le fantasie degli appassionati ed è entrata nei dibattiti degli addetti ai lavori. 

Nuova Fiat Punto potrebbe essere un’opportunità per Stellantis

Al momento non è ancora sicuro che la nuova Fiat Punto si farà. Per essere sicuri occorre aspettare l’annuncio del piano industriale di Stellantis che svelerà quelle che saranno le novità per Fiat. Quello su cui però in molti concordano, è che il lancio di un’auto di questo tipo potrebbe rappresentare la carta vincente di Fiat in Europa. 

Sappiamo già che la principale casa automobilistica italiana ha intenzione di tornare nel segmento B del mercato da dove manca ormai dal 2018 dopo l’addio della vecchia Punto. Questo ritorno avverrà con almeno due modelli. Se per il momento è stato confermato nel 2023 l’arrivo di un B-SUV che sarà prodotto in Polonia a Tychy, maggiori incertezze vi sono sul secondo modello.

Stellantis ha tecnologie e risorse per riportare in vita questa auto

Chi è favorevole all’arrivo di una nuova Fiat Punto sottolinea che Stellantis potrebbe realizzare questa auto senza problemi approfittando di motori, tecnologie e piattaforme delle altre sue auto di segmento B. Basta citare Peugeot 208 e Opel Corsa per ricordare come il gruppo di Carlos Tavares sia già ben presente in quella categoria. 

Altri però proprio per questo motivo ritengono che alla fine Fiat preferirà tornare in quel segmento con altri tipi di auto, proprio per non fare concorrenza interna alle altre berline compatte presenti in Stellantis. Quello che è certo è che la nuova Fiat Punto continuerebbe ad avere molto mercato in Europa e soprattutto in Italia dove ancora oggi molti rimpiangono il suo addio.

 

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati