Renault Megane Trophy R: pezzo super esclusivo per il Gino Car Invest [VIDEO]

Monta il 1.8 turbo da 300 CV e beneficia di estrema leggerezza

Renault Megane Trophy R: pezzo super esclusivo per il Gino Car Invest [VIDEO]

La Renault Megane Trophy R è tra le vetture selezionate per il Gino Car Invest, il programma dei concessionari del Gruppo Gino che individua e propone ai clienti delle auto ad alto potenziale di rivalutazione nei prossimi anni e che per tale motivo rappresentano oggi un oculata occasione d’investimento.

Prodotta in soli 500 esemplari

A portarci alla scoperta delle caratteristiche di questa fascinosa, quanto potente ed esclusiva, Renault Megane Trophy R è Alessandro Gino, general manager del Gruppo Gino, che nel video qui sopra ci offre un ampia panoramica sulle peculiarità tecniche e meccaniche che fanno di questa vettura, prodotta in soli 500 esemplari, un’auto ad elevata “acquistabilità” prevedendo un futuro aumento del suo valore, dato anche dal fatto che si tratta di uno degli ultimi modelli prodotti da Renault Sport, che presto sarà inglobato nel marchio Alpine. 

Veloce e leggerissima come poche

Capace di offrire prestazioni di altissimo livello, come conferma il tempo da record ottenuto sul tracciato del Nurburgring, la Renault Megane Trophy R fa leva su una marcata operazione di contenimento del peso. Sono infatti numerose le soluzioni tecniche adottate per alleggerire il più possibile la vettura arrivando a risparmiare complessivamente ben 130 chilogrammi: dalla rimozione dei sedili posteriori alla privazione del sistema delle quattro ruote sterzanti, passando per un più ampio uso della fibra di carbonio. Confermando motore, cambio e differenziale Torsen della Renault Megane Trophy, anche la versione R monta il 1.8 turbo da 300 CV e 400 Nm di coppia massima con trasmissione manuale, il tutto però abbinato ad un ulteriore affinamento relativo a sospensioni regolabili e pneumatici specifici. 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati