Seat torna a Sanremo con “Guess The Artist”

Protagonista la nuova Leon e-Hybrid

Seat, confermando la centralità delle musica nella propria strategia di brand, approda a Sanremo per il terzo anno di fila. La Casa spagnola, ripropone il format “Guess The Artist” in collaborazione con Discovery Italia, porta il pubblico e gli appassionati di musica alla scoperta dei cantanti protagonisti della 71° edizione del Festival di Sanremo, al via questa sera.

Gazzoli conduce alla scoperta del cantante ospite

In occasione della kermesse musicale, grande protagonista sarà la nuova Seat Leon e-Hybrid che accompagna il conduttore del programma Gianluca Gazzoli in questa nuova edizione del game talk musicale “Guess The Artist”. Il format prevede 10 puntante durante le quali l’obiettivo sarà svelare l’identità del cantante ospite. A partire da oggi, “Guess The Artist” sarà disponibile su Real Time (canale 31 del digitale terrestre) in un doppio appuntamento quotidiano (da martedì 2 a venerdì 5 marzo, alle ore 15.40 e 18.20, e sabato 6 marzo alle ore 14.35 e 19.00), e anche sul NOVE (dal 2 al 6 e dall’8 al 12 marzo alle ore 19.00). Tutti i contenuti saranno inoltre disponibili su discovery+, il nuovo servizio streaming del gruppo Discovery.

I riflettori si accendono dunque sulla nuova Seat Leon ibrida, che vanta un design evoluto che incrementa la personalità stilistica di esterni d interni, sfruttando anche il nuovo approccio alla tecnologia di illuminazione “Seat Light Concept”. Tuttavia la novità più significativa è quella meccanica, con il nuovo sistema e-hybrid che porta la tecnologia ibrida plug-in sulla Leon. 

Seat Leon e-Hybrid: 204 CV, 64 km d’autonomia elettrica

Il powertrain della Seat Leon e-hybrid unisce un motore benzina 1.4 TSI da 150 CV e un motore elettrico da 115 CV, quest’ultimo alimentato da una batteria agli ioni di litio da 12,8 kWh, sviluppando complessivamente 204 CV di potenza e 350 Nm di coppia massima. La Leon ibrida è in grado di percorrere fino a 64 chilometri in modalità 100% elettrica, ad una velocità massima di 140 km/h. L’autonomia complessiva del sistema ibrido è invece di circa 800 km. La batteria può essere ricaricata in 3 ore e 40 minuti collegando alla rete elettrica con una caricatore da 3,6 kW (Seat Charger) o in poco meno di 6 ore con un caricatore da 2,3 kW. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati