Suzuki Across 2021: avete mai provato a farvi trainare con una slitta? [#FEELTHEDRIVE]

Esperienza adrenalinica verso il passo del Mottarone

Vivere l’avventura con un’auto ibrida, è davvero possibile? Una domanda che trova risposta, nella storia che vi stiamo per raccontare. La protagonista di questo viaggio è la nuova Suzuki Across, una vettura ibrida con oltre 300 CV di potenza, generati dalla sinergia di un motore termico combinato ad una coppia di motori elettrici. La meta del nostro viaggio sarà Mottarone, una nota località turistica che abbraccia da una parte il Lago Maggiore e dall’altra il Lago d’Orta, una location dove la strada è molto curata e domina i panorami con i suoi tornanti. Abbiamo scelto questa meta anche perché puoi immergerti in uno scenario magico, tra la neve e le pinete, a poco più di un’ora da Milano. Non vediamo l’ora di testare la nuova Across sulle bianche strade innevate in questa nuova puntata di Feel The Drive.

Carichiamo la macchina e partiamo

Dato che la nostra avventura prevedrà una notte in tenda a Mottarone, abbiamo portato con noi ogni tipo di attrezzatura necessaria, tra cui la legna per il fuoco, che ci occorrerà di scaldarci durante la notte. Uno dei nostri primi pensieri si è focalizzato proprio sullo spazio a disposizione di questo nuovo SUV, che con il suo bagagliaio da 1.600 litri di capienza, ci ha permesso di caricare senza problemi tutto il necessario per la nostra avventura. La Suzuki Across è molto silenziosa su strada e gode di ben tre differenti modalità di erogazione della potenza, che ovviamente incidono non poco sui consumi dell’auto: Eco, Normal e Sport. Giocando con queste modalità è possibile conservare o meno la carica dell’auto, anche perché facendo attenzione è possibile prolungarne la vita grazie al sistema di recupero dell’energia cinetica. Un tratto comune a questa categoria di ibride, delle quali l’Across è degna rappresentante.

Non appena arriviamo al casello d’uscita dell’autostrada, da lì a poco siamo già sui primi tornanti del Mottarone. La strada Borromea che ci porterà in vetta è pressoché un tavolo da biliardo, perfetta e molto curata. Certo, è una strada che per il transito prevede un dazio, ma nonostante questo è poco frequentata o, come in questa giornata, completamente deserta. Uno scenario che tornante dopo tornante si fa sempre più invernale, dove i muri di neve a bordo strada si fanno sempre più alti salendo di quota e il silenzio del motore elettrico si fonde col silenzio della natura.

Finalmente ci siamo

Finalmente ci siamo! Non all’arrivo, bensì al punto in cui la strada diventa poco praticabile a causa della neve scesa dal cielo durante la notte stessa. La Suzuki Across in qualità di SUV, oltre che essere alta da terra, dispone della modalità Trail, con la quale si attiva il 4×4, e proprio grazie alla trazione delle quattro ruote motrici con intaglio invernale riusciamo a viaggiare in salita sulla neve, senza alcun tipo di problema e senza mai slittare. Durante la giornata ci godiamo il Mottarone, la neve, i paesaggi e le sue strade, e prima che il sole tramonti decidiamo di fare un’escursione in cima alla montagna, proprio dove sono ubicate le antenne e l’arrivo degli impianti di risalita a quota 1.492 metri. Poi, siccome siamo un po’ matti, abbiamo approfittato di una strada (chiusa per l’occasione e la sicurezza) per testare una qualità un po’ diversa dell’Across. Abbiamo infatti agganciato un cavo di traino e ci siamo fatti trascinare con una slitta sulla strada innevata. Adrenalina pura. Non è ovviamente un’esperienza che consigliamo, a meno che voi non abbiate a disposizione una strada completamente chiusa come noi. Come già avviene a bordo della Suzuki Across, la sicurezza innanzitutto (comunque non perdetevi il video della nostra esperienza).

Sulle Alpi prima che cali la sera, parcheggiamo e assettiamo il campo base per la notte, costruendo anche una truna di neve per proteggere la tenda dai venti gelidi. Non appena il cielo si dipinge totalmente di nero, emergono milioni di stelle ed un consiglio che diamo a voi lettori, che un domani sceglierete di intraprendere un’esperienza avventurosa come la nostra: scegliete una notte di novilunio, affinché la luna in cielo sia il meno presente possibile, così da non offuscare la bellezza delle stelle con la sua luce riflessa. Il nostro campo base è un quadretto scavato nella neve a 1.300 metri d’altitudine, con la tenda, il fuoco e la nostra Suzuki Across baciate del cielo stellato.

In conclusione, con la Suzuki Across siamo riusciti a percorrere circa 80 km totalmente in elettrico, e, durante la fase di marcia a benzina, abbiamo scelto di impostare la ricarica automatica delle batterie al litio, così da poter utilizzare l’alimentazione elettrica anche sui tornanti del Mottarone, per goderci i paesaggi nel silenzio della natura. La vettura gode di un bagagliaio con un volume davvero notevole, in cui è possibile caricare l’inimmaginabile, dall’attrezzatura per un viaggio ai passeggini con i bambini al seguito, perché in fondo anche metter su famiglia è l’inizio di una grande avventura!

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati