Tesla dice addio alla California e si trasferisce nella Gigafactory di Austin, in Texas [VIDEO]

Depositati recentemente i documenti che ufficializzano il trasferimento da Palo Alto, California ad Austin, in Texas

Tesla dice addio alla California e si trasferisce nella Gigafactory di Austin, in Texas [VIDEO]

Una manovra già anticipata dallo stesso Elon Musk nell’ultima riunione del consiglio d’Amministrazione della società statunitense. Ora però sembra sia tutto ufficiale, infatti dall’1 di dicembre, Tesla ha trasferito il suo quartier generale dalla storica sede di Palo Alto, in California ad Austin, in Texas, probabilmente vicino o dentro la nuova Gigafactory appena completata. 

Addio California, benvenuto Texas 

La conferma definitiva arriva dal deposito effettuato direttamente da Tesla presso la SEC (Securities and Exchange Commission) degli Stati Uniti, dove la casa statunitense dichiara il trasferimento al 13101 di Harold Green Road, Austin, Texas 78725”. Come sembrava lecito aspettarsi, il nuovo head-quarter della ex casa californiana si trova esattamente accanto allo stabilimento della Gigafactory appena ultimata che darà lavoro a circa 5.000 dipendenti

Difficile ora stabilire se i nuovi uffici di Tesla, Inc. sorgano esattamente dentro allo stabilimento o nell’area limitrofa, che può vantare una superficie di ben 2.000 acri. Musk ha parlato di un nuovo “paradiso ecologico” che verrà realizzato proprio nell’immensa proprietà di Tesla. E’ sviluppato infatti vicino al fiume Colorado e saranno presenti grandi aree verdi, con sentieri per biciclette e monopattini elettrici. Sarà possibile effettuare delle escursioni a piedi vicino alle rapide del fiume e potrebbe diventare anche un’attrazione turistica per bambini e famiglie in cerca di una gita nel verde. 

La rottura con il Golden State sarebbe una conseguenza delle leggi restringenti nel periodo post Covid-19 della scorsa primavera, che hanno causato ingenti ritardi alla produzione e un conseguente calo della redditività di Tesla. Non da meno poi, la minor tassazione del Texas che permette di risparmiare circa 2.5 miliardi di dollari all’anno rispetto alla California. Musk ha comunque fatto sapere che non abbandonerà la California, dove continueranno ad esserci le normali attività produttive nella fabbrica di Freemont, con un piano di investimenti a lungo termine che assicurerà ricchezza al territorio e ai dipendenti del posto. 

Parlando della Gigafactory di Austin, vedranno la luce i modelli più nuovi della gamma di Tesla, tra cui la Tesla Model Y e, fra qualche mese, anche l’atteso pick-up Tesla Cybertruck. A tal proposito Musk ha fatto sapere che potrebbe vedere la luce entro la fine di Gennaio 2022. 

Rate this post

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati