Toyota: 14 miliardi per lo sviluppo di nuove batterie entro il 2030

Nella seconda metà del decennio arriverà una nuova batteria agli ioni di litio molto più performante

Toyota: 14 miliardi per lo sviluppo di nuove batterie entro il 2030

Toyota ha annunciato nelle scorse ore che investirà 14 miliardi di dollari (11,82 miliardi di euro) nello sviluppo delle tecnologie delle batterie prima della fine del 2030. In particolare, il gruppo automobilistico giapponese si dedicherà maggiormente su accumulatori agli ioni di litio e allo stato solido.

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi online, i dirigenti di Toyota hanno dichiarato che la società prevede di dimezzare i costi di produzione delle batterie entro la seconda metà degli anni ‘20. A quel punto, prevede anche di portare sul mercato batterie allo stato solido. Inoltre, ha affermato di aver iniziato a testare un prototipo funzionante con queste unità l’anno scorso.

Anche i nuovi veicoli ibridi potrebbero avere batterie allo stato solido

Masahiko Maeda, Chief Technology Officer di Toyota, ha dichiarato che il gruppo sta valutando l’utilizzo di batterie allo stato solido non solo nei veicoli elettrici, ma anche in quelli ibridi. Bisognerà però trovare un giusto equilibrio tra potenza e stabilità.

Maeda prevede inoltre di commercializzare una batteria agli ioni di litio di nuova generazione nella seconda metà del decennio che permetterà di ridurre i costi e aumentare le performance dei suoi veicoli a zero emissioni.

Nel frattempo, il gruppo automobilistico giapponese continuerà a lavorare sulle batterie in nichel idruro metallico di vecchia generazione usando però una struttura cellulare bipolare di nuova concezione. Questa permetterebbe alle batterie di raddoppiare la loro densità di potenza.

In totale, Toyota spera di garantire 200 GWh di alimentazione entro il 2030, quindi 20 GWh in più rispetto al precedente obiettivo. Ciò consentirà di vendere 8 milioni di veicoli elettrificati entro il 2030, di cui 2 milioni fra EV e veicoli a idrogeno.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati