Audi Quattro concept, non è detta l’ultima parola

L'attesa per il modello di produzione è ancora lunga, ma il progetto non è accantonato

Audi Quattro concept - Tra smentite e conferme, la Quattro non ha ancora visto la luce per il momento, ma in Audi fanno di tutto per mantenere vivo questo progetto ambizioso
Audi Quattro concept, non è detta l’ultima parola

Sono passati già quattro anni da quanto Audi aveva svelato in anteprima mondiale la Quattro concept in occasione del Salone di Parigi 2010. Il modello non è stato ancora approvato per la produzione, ma il direttore del design di Audi, Marc Lichte, ha svelato che il marchio con i Quattro Anelli non ha ancora abbandonato i piani di introdurre in listino un modello di produzione.

Lichte, parlando ai nostri colleghi di Autocar, ha confermato che il progetto Quattro è ancora vivo e in Audi stanno ancora prendendo in considerazione di renderla ancora più estrema rispetto ai due concept che abbiamo avuto modo di ammirare in questi ultimi anni. Queste le parole del dirigente di Ingolstadt: “Abbiamo ravvivato questo progetto e lo abbiamo reso più estremo. Tuttavia è ancora un segreto… ci saranno sorprese.”

L’uomo Audi ha anche fatto sapere al magazine che la rivale diretta della Tesla Model S riposerà su un pianale del tutto nuovo e sarà “diversa”, ma “non radicale.” Marc Lichte ha infine fatto intendere che il modello sarà anticipato da un concept car in un futuro salone automobilistico.

Ricordiamo che la Audi Quattro concept parigina era mossa da un motore cinque cilindri 2.5 litri turbo con 408 CV e 480 N m di coppia massima. Questo potenziale consentiva alla sportiva da 1.300 kg di accelerare da 0 a 100 km/h in appena 3.9 secondi. Più estrema di questo quindi la Quattro di serie? Lo speriamo.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati