BMW M135i xDrive: in pista è super col pneumatico giusto, parola di Alessandro Gino [VIDEO]

Così la sportiva bavarese da 306 CV tira fuori il meglio di sé

BMW M135i xDrive: in pista è super col pneumatico giusto, parola di Alessandro Gino [VIDEO]

La BMW M135 xDrive offre una dimostrazione di potenza e velocità nel particolare test in pista, con tanto di giro veloce, condotto da Alessandro Gino, general manager dei concessionari del Gruppo Gino.

Performance che migliorano col pneumatico racing

La compatta bavarese, che è dotata di una componente meccanica in grado di offrire coinvolgenti emozioni di guida ad alta velocità tra i cordoli dei circuiti, sottolinea come, in termini puramente di performance, che si traducono in migliori tempi sul giro, possano incidere gli pneumatici. Nel confronto effettuato da Gino, che ha prima girato con un pneumatico progettato per durare nel tempo e poi con uno racing sviluppato invece per offrire la massima prestazione a velocità sostenuta, è emersa la netta differenza con un miglioramento dell’assetto complessivo della vettura immediatamente percepibile, così come il maggior feeling con la vettura e la scomparsa del sottosterzo. Una differenza che si nota anche nella rilevazione cronometrica del giro, su un tracciato decisamente corto, ridotto di ben 5 secondi.

Compatta con motore 2.0 turbo da 306 CV

Montando dunque il pneumatico giusto per tirare fuori il meglio dalla compatta sportiva dell’Elica, ci si può divertire ancora di più al volante della BMW M135i xDrive che è equipaggiata dal motore quattro cilindri turbo da 2.0 litri che eroga 306 CV di potenza e 450 Nm di coppia massima disponibile tra 1.750 e 5.000 giri. Grazie al controllo di trazione con tecnologia ARB e alla presenza del differenziale autobloccante meccanico Torsen, la BMW M135i sguscia felina e disinvolta tra una curva e l’altra, supportata anche dal sistema di trazione intelligente xDrive che predilige la ripartizione della coppia all’asse anteriore. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati