Codice della strada 2021: le novità in vigore dal 10 novembre

Stangata per chi parcheggia nei posti per disabili

Codice della strada 2021: le novità in vigore dal 10 novembre

Oggi mercoledì 10 novembre 2021 entra in vigore il nuovo Codice della strada, recependo le modifiche a oltre 40 articoli stabilite attraverso il decreto Infrastrutture. Sono diverse dunque le novità introdotte al Codice della strada, vediamo quali sono le principali che definiscono le nuove regole in vigore da oggi.

Cellulare alla guida

Rimangono le attuali sanzioni, con la normativa che diventa più precisa estendendo le multe a pc portatili, tablet e altri device mobili. 

Parcheggio disabili

Forte inasprimento delle sanzioni per chi occupa i parcheggi riservati ai disabili senza averne diritto. Mentre prima la multa era di 168 euro e la decurtazione di 2 punti della patente, ora la sanzione sale fino a 672 euro e 6 punti in meno sulla patente. 

Parcheggi liberi

Dal 1° gennaio 2022 sosta gratis per disabili su strisce blu e più stalli rosa per donne in gravidanza e genitori con figli fino a 2 anni. 

Casco in moto

Se il trasportato non porta il casco, a prescindere dalla sua età (finora la norma era valida solo in caso di minorenni), viene multato il conducente. 

Frecce sui monopattini

Dal 1° luglio 2022 obbligo di frecce e freni su entrambe le ruote dei monopattini. Relativamente al loro uso: limite di 6 km/h in aree pedonali e di 20 km/h negli altri casi (finora era di 25 km/h); vietato circolare e sostare sui marciapiedi; vietato procedere contromano.

Foglio rosa e patente

Il foglio rosa durerà un anno e non più sei mesi. L’esame per la patente B potrà essere ripetuto fino a un massimo di tre volte e non più due. 

Auto elettriche

Gli spazi attigui alle colonnine per la ricarica dovranno essere occupati solo per il tempo necessario alla ricarica. Dopo un’ora scatta il divieto di sosta. 

Strisce pedonali

La precedenza va data a chi sta attraversando e chi si appresta a farlo, ovvero a chi è in procinto di attraversare.

Passaggi a livello

Potranno essere installate telecamere per effettuare multe a chi attraversa in divieto.

Trasparenza delle multe

Ogni anno i Comuni dovranno dichiarare a cosa saranno destinati i proventi delle multe. 

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati