#5COSEDASAPERE su Continental: videocamere per la massima sicurezza [Ep.5]

Con ProViu non esisterà più nessun angolo cieco

In questa quinta ed ultima puntata del nostro #5CosedaSapere su Continental entreremo nel mondo della tecnologia. Come ben saprete, le auto più moderne e anche i veicoli commerciali stanno diventando sempre più tecnologici e avanzati, rendendo viaggi e lavoro decisamente meno stressanti per i guidatori. Non tutte le vetture, però, sono già dotate di questo genere di tecnologia, in particolare vetture impegnative come camion e furgoni, concepiti per durare un numero molto alto di anni. In questo caso, però, esistono soluzioni come quelle di Continental Aftermarket e delle sue telecamere ProViu.

Controllare l’intero perimetro

Le telecamere Continental ProViu sono concepite appositamente per controllare lo spazio perimetrale di mezzi molto ingombranti come veicoli commerciali leggeri, camion o persino camper. Sono disponibili due modelli: la ProViu 360, che può contare su 4 videocamere ad alta risoluzione, e la ProViu ASL 360, che può invece arrivare a ben sei videocamere e può contare anche su un software più avanzato per la gestione. Le videocamere sono collegate ad uno schermo posizionato sul cruscotto e il software è in grado sia di mostrare le immagini dirette della singola videocamera (con un framerate notevole di 30 fps), sia costruire un’immagine che possa dare una visione verticale del veicolo, particolarmente utile quando si stanno effettuando manovre in mezzo al traffico o in un parcheggio. Le videocamere sono molto piccole e grazie alla loro certificazione IP69K sono in grado di resistere senza problemi alla pioggia e alla polvere.

Non solo immagini

Per chi invece non ha la diretta esigenza di avere uno schermo collegato ad una videocamera, invece, è disponibile anche lo speciale sistema Continental RightViu. Si tratta di un sistema basato su sensori piuttosto che videocamere e il suo intento è ovviamente aiutare a diminuire la possibilità di un incidente, in particolare con ciclisti e pedoni che potrebbero non avere una precisa idea dell’angolo di visuale di un guidatore su un mezzo pesante. La tecnologia radar di RightViu permette di avere un sensore con portata da 4 metri per il lato destro e fino a 14 metri per il posteriore. L’avviso viene dato prima di tutto con un suono e poi eventualmente con una luce, consentendo al guidatore di fermarsi e valutare la situazione.

TUTTE LE PUNTATE DI #5COSEDASAPERE SU CONTINENTAL

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in #5cosedasapere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati