Feste di Natale in zona rossa, il ministro Lamorgese: “Controlli attenti e sanzioni severe”

"Le autocertificazioni saranno oggetti di accurate verifiche"

Feste di Natale in zona rossa, il ministro Lamorgese: “Controlli attenti e sanzioni severe”

Ci apprestiamo a trascorrere un Natale insolito, diverso da tutti gli altri a causa delle tante restrizioni imposte dalla pandemia che da mesi ha stravolto il mondo. Il periodo delle feste natalizie 2020 che si apre oggi vedrà infatti l’intero Paese in zona rossa, con un lockdown “leggero”, considerate le diverse deroghe, nei giorni festivi e prefestivi fino al 6 gennaio potendosi spostare solo per evidenti necessità che andranno giustificate con l’autocertificazione.

Il ministro avverte: “Accurati controlli sulle autocertificazioni”

Un appello al rispetto delle misure anti-Covid arriva dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese che, dalle pagine del Messaggero, annuncia controlli accurati e sanzioni severe per chi verrà colto a trasgredire le disposizioni governative: “La autocertificazioni saranno oggetto di controllo attento da parte delle forze di polizia. Non ci possiamo permettere cedimenti nel rispetto delle regole. Per questo non mi stanco di far leva sul senso di responsabilità, per evitare che anche in queste feste di Natale si ripetano quei comportamenti disinvolti che si sono verificati la scorsa estate”.

“Siamo all’apice di una pandemia – prosegue Lamorgese – per di più con un nuovo ceppo in circolazione, per alcuni mesi ancora non sarà possibile abbassare la guardia. Parliamoci chiaramente – aggiunge il ministro – i dati ancora alti della trasmissione del Covid-19, anche in ambito familiare, ci devono indurre a diffondere il più possibile un appello all’autocontrollo e al senso di responsabilità”.

Da marzo oltre 30 milioni i controlli effettuati

Le forze di polizia, spiega il ministro dell’Interno, che operano dallo scorso marzo su tutto il territorio nazionale hanno sottoposto a controlli trenta milioni di persone e circa otto milioni di esercizi commerciali. Un richiamo dunque a comportamenti responsabili a Natale per non ritrovarci in condizioni d’emergenza a inizio 2021, come sottolinea Lamorgese concludendo: “Quest’anno dobbiamo fare un sacrificio per evitar, poi, di dover pagare un prezzo troppo alto nei prossimi mesi”. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati