Denuncia incidente e chiede il rimborso ma quel giorno era in carcere

Il caso fa parte di un'inchiesta condotta dagli agenti della compagnia di Baiano (AV)

Un altro caso che ha dell'inverosimile e che porta ancora una volta alla luce un serio problema ormai esteso su gran parte del territorio nazionale: quello delle frodi ai danni delle assicurazioni
Denuncia incidente e chiede il rimborso ma quel giorno era in carcere

Ancora una volta si parla di un caso di truffa alle assicurazioni, che ad oggi figura tra i reati più “gettonati” nel nostro paese. A chi le mette in atto di certo non manca la fantasia, visto che spesso e volentieri le autorità assistono a messinscene e raggiri degni di essere portati sul grande schermo.

E’ questo il caso di un un uomo che, dopo aver denunciato un sinistro e aver fatto richiesta di rimborso all’assicuratore, si è scoperto non essere mai stato alla guida del mezzo coinvolto nell’incidente. Non solo, l’uomo quel giorno si trovava addirittura in carcere.

Il caso specifico fa parte di un’inchiesta più ampia, condotta dai carabinieri della compagnia di Baiano, in provincia di Avellino, che ha portato alla luce diverse truffe a al conseguente arresto di 17 persone, residenti tra le provincie di Avellino e Napoli. Gli imputati avevano tutti agito nei confronti di una nota compagnia di assicurazione, tra ottobre 2011 e maggio 2012.

Non solo falsificazione di tagliandi e contratti, le truffe ai danni delle compagnie assicurative sono ormai vere e proprie messe in scena studiate nei minimi dettagli e in Italia, purtroppo, sono all’ordine del giorno su gran parte del territorio. A muovere i fili di queste frodi così sorprendenti, spesso sono organizzazioni criminali in accordo con insospettabili professionisti.

Leggi altri articoli in Notizie da Strade e Autostrade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati