#FORUMAutoMotive 2023: prevenzione e formazione per evitare le stragi sulle strade

È intervenuto anche Paolo Ciuffi, CEO e fondatore di D6 Drive Responsibly

#FORUMAutoMotive 2023: prevenzione e formazione per evitare le stragi sulle strade

Al primo talk show della seconda giornata del #FORUMAutoMotive è intervenuto anche Paolo Ciuffi, CEO e fondatore di D6 Drive Responsibly – azienda leader nella formazione.

Nel suo intervento dal palco ha ricordato la necessità della prevenzione e della formazione come unica via per evitare le stragi sulle strade, basandosi anche dell’esperienza D6 nelle scuole con migliaia di studenti “che non hanno mai avuto incidenti gravi”.

All’evento, promosso dal giornalista Pierluigi Bonora e con la partecipazione del viceministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile Galeazzo Bignami, era presente anche Valentina Borgogni – presidente della Onlus Gabriele Borgogni. Si occupa di educazione e prevenzione nel campo della sicurezza stradale e che con D6 Drive Responsibly collabora per la divulgazione di una nuova cultura sulle strade.

#FORUMAutoMotive 2023 D6 Drive Responsibly

D6 Drivve Responsibly trasmette alle persone un nuovo approccio alla guida

La formazione proposta dall’azienda si svolge principalmente sulle strade urbane ed extra urbane che abitualmente percorriamo e trasmette un nuovo approccio alla guida. Ciuffi ha spiegato che è sufficiente vedere come una persona è seduta in auto per capire se è in condizioni di governare il mezzo.

Ciuffi si occupa da oltre 30 anni di formazione e da più di 20 sviluppa il suo Metodo Ciuffi che propone a privati, aziende e concessionarie, dal livello base fino al pilotaggio agonistico. Gli oltre 20 istruttori professionisti D6 sono formati per personalizzare il percorso didattico e far acquisire la nuova mentalità e il corretto modo di agire al volante sia ai neopatentati che ai conducenti più esperti.

Negli anni, molte persone si sono affidate a D6 Drive Responsibly. Per ciascuno, il metodo viene declinato nel modo più efficace con l’obiettivo di trasmettere consapevolezza e di rendere le persone responsabili verso sé stessi, gli altri e l’ambiente.

Quando si inizia a sciare ci si iscrive ad una scuola, ci si affida a maestri, a personale sempre più specializzato. Per gestire invece i rischi e le complessità del traffico odierno ci si limita allo studio nozionistico delle regole di un codice ormai obsoleto e ad una limitatissima fase pratica. Ma per affrontare la quotidianità sulle strade serve ben altro”, ha detto Ciuffi.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)