Goodwood Festival of Speed 2021: tante novità per il grande ritorno

Dalla Giulia GTA alla Lotus Emira, passando per le elettriche

Goodwood Festival of Speed 2021: tante novità per il grande ritorno

Il Goodwood Festival of Speed torna ad aprire i propri battenti. Lo scorso anno era stato cancellato per la pandemia ed oggi si avvia uno degli show motoristici più attesi dell’anno, aperto fino a domenica 11 luglio. Il classico percorso in salita di 1,86 chilometri vedrà susseguirsi le principali novità del momento, ma non solo.

L’Italia protagonista

Il binomio tra Italia ed Inghilterra è in primo piano, in questo periodo, a livello sportivo: tra la finale degli Europei di calcio di domenica e le imprese di Berrettini a Wimbledon. Ed un po’ di ‘azzurro’ sarà presente anche a Goodwood: in primo piano ci sarà Alfa Romeo, con le nuove Giulia GTA e GTAm, per la prima volta esposte oltremanica.

A dare un’anima italiana al FOS 2021 non mancheranno nemmeno Ferrari e Maserati: la casa di Maranello porterà la SF90 Spider, mentre per il marchio di Modena mostrerà la MC20.

Le sportive e non solo

Ovviamente saranno molti altri i modelli presenti sul percorso britannico, a partire da numerose sportive o supercar. La Lotus Emira è stata presentata un paio di giorni fa in maniera virtuale e farà proprio a Goodwood il suo debutto pubblico, poi non mancheranno la Porsche Cayenne Turbo GT, l’Aston Martin Valkyrie e la Toyota GR 86.

Tra le altre vetture da segnalare ci saranno la Land Rover Defender V8, la Genesis G70 Shooting Brake oppure un prototipo della Kia Stinger da 422 cavalli. Non mancherà nemmeno la nuova BMW Serie 2 Coupé.

Le elettriche

Siamo nell’era dell’elettrificazione e non possono mancare anche le elettriche all’evento inglese: da Ioniq 5 alla Kia EV6, passando per la Lotus Evija e la Pininfarina Battista. Insomma, ci sono auto per tutti i gusti per chi potrà recarsi a Goodwood in uno dei prossimi giorni. Anche saranno quasi tutti inglesi, a causa delle restrizioni Covid.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati