Groupe PSA: 2,5 milioni di veicoli venduti nel mondo nel 2020 segnato dalla crisi sanitaria

Il costruttore francese è ripartito nel secondo semestre

Groupe PSA: 2,5 milioni di veicoli venduti nel mondo nel 2020 segnato dalla crisi sanitaria

Proseguendo nel suo percorso di elettrificazione della gamma, e all’alba della nuova era insieme a FCA in Stellantis, Groupe PSA ha chiuso il 2020, anno contrassegnato dalla crisi dovuta alla pandemia da Covid-19, con 2,5 milioni di veicoli consegnati a livello mondiale.

L’offensiva elettrificata continua, l’opportunità e-commerce

Sempre più ampio e significativo è il contributo dei modelli elettrificati, attualmente 17 in tutto tra i diversi brand di PSA, e che entro la fine del 2021 diventeranno 23, con ulteriori sei nuovi arrivi. Le forti criticità del 2020 hanno rappresentato per il costruttore francese anche l’opportunità per sviluppare l’e-commerce: PSA ha venduto in Europa 40.000 veicoli attraverso il canale online, con l’obiettivo di raggiungere le 100.000 vendite entro la fine del 2021. 

Europa

Le vendite di Groupe PSA hanno registrato in Europa una forte ripresa nella seconda metà del 2020 (+40% rispetto al prima semestre), con un incremento della quota di mercato su base annuale dei marchi Peugeot (+0,1%), DS (+0,1%) e Opel (+0,3%). Importante crescita delle vendite di modelli elettrificati: 120.000 nel 2020 sul mercato europeo. 

Medio Oriente e Africa

L’offensiva commerciale in Medio Oriente e Africa ha permesso a Groupe PSA di incrementare la quota di mercato al 7,2% (+2,1% rispetto al 2019), con consegne cresciute del 21% rispetto all’anno precedente. Nei singoli Paesi si registrano buone performance in termini di quota di mercato in Egitto (+3,8%), Turchia (+1,4%) e Marocco (+0,7%). 

Cina e America Latina

In Cina, dopo un primo semestre difficile, le vendite del Gruppo francese hanno ripreso a crescere da settembre arrivando a dicembre sullo stesso livello del dicembre 2019. Particolarmente significativo la contrazione dei mercati dell’America Latina, con cali che vanno dal -27% al -31% rispetto al 2019, dove i primi segnali di ripresa si sono registrati solo nel quarto trimestre dell’anno.

India e Asia Pacifico 

In India e Asia Pacifico la quota di mercato di Groupe PSA è cresciuta grazie a una contenuta contrazione delle vendite (-6,6%). Bene i brand del Gruppo in Giappone, mentre in India si prepara l’arrivo del marchio Citroen nella prima metà del 2021 con la C5 Aircross che sarà poi seguita da nuovi modelli progettati ad hoc per quel mercato. 

Eurasia

Quote di mercato in aumento anche in Eurasia, soprattutto grazie alle performance in Russia e Ucraina, con rispettivamente +0,1% e +2,2%. In Ucraina tutti i marchi Peugeot, Citroen, DS e Opel hanno contributo a questo risultato, mentre in Russia si punta molto sul recente lancio del marchio Opel.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati