Helbiz: Davide D’Amico è il nuovo Global Head of Communication

Gestirà tutta la comunicazione dell'azienda, riportando al CEO Palella

Helbiz: Davide D’Amico è il nuovo Global Head of Communication

Helbiz, azienda operante nel settore della micro-mobilità che ha recentemente acquisto MiMoto (servizio sharing di motorini), annuncia l’ingresso in azienda di Davide D’Amico come Global Head of Communication.

Esperienza ventennale nella mobilità

D’Amico, 42 anni e con un esperienza pluriennale nell’ambito della comunicazione, a livello nazionale e internazionale, ha sempre operato in multinazionali del settore della mobilità. Prima dell’approdo in Helbiz, per 6 anni ha ricoperto ruoli crescenti in FCA con responsabilità della comunicazione per tutti i marchi FCA in Italia, per i marchi Jeep e Alfa Romeo nella regione Emea, ai quali si è affiancata la gestione della comunicazione, a livello internazionale, del dipartimento Fleet & Business Sales, la gestione della comunicazione delle principali sponsorizzazioni sportive del Gruppo FCA ed l’esperienza in Mopar dove si è occupato dell’implementazione dei programmi strategici dell’azienda a livello internazionale. Prima del Gruppo FCA, D’Amico ha lavorato per 11 anni in Toyota Motor Italia, preceduta da un esperienza di 2 anni in Mercedes-Benz Italia. 

Riporterà direttamente al CEO Salvatore Palella

Nel ruolo di Global Head of Communication, Davide D’Amico, gestirà la comunicazione di Helbiz guidando sia l’ufficio stampa che il dipartimento di marketing, con la gestione dirette delle sedi di New York per l’America, Milano e Belgrado per l’Europa, Singapore per l’Asia, riportando direttamente al CEO, Salvatore Palella. La nomina di D’Amico, spiega l’azienda, si inserisce nel piano strategico che porterà Helbiz nei prossimi mesi alla quotazione in borsa al NASDAQ di New York. 

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati