Hyundai: la partnership con Healthy Seas per pulire il mare in Grecia

Sono state recuperate 42,7 tonnellate di rifiuti marini

Hyundai: la partnership con Healthy Seas per pulire il mare in Grecia

Hyundai prosegue il suo supporto all’ambiente, confermando la propria partnership con Healthy Seas. L’attività del 2024 è stata una grande operazione di pulizia lungo la costa occidentale della Grecia, che si è tenuta dal 10 al 24 maggio. In totale, sono state recuperate ben 42,7 tonnellate di rifiuti marini e tutti i rifiuti saranno riciclati.

“I nostri sforzi nel 2024 mirano a estendere il nostro raggio d’azione, nell’affrontare la sfida globale dell’inquinamento marino – ha dichiarato Michael Cole, Presidente & CEO di Hyundai Europa – Questo impegno è alla base dalla nostra partnership e testimonia i risultati straordinari che possono essere raggiunti quando stakeholder diversi collaborano per supportare la causa della sostenibilità”.

L’operazione 2024

Entrando più nel dettaglio, l’operazione è stata focalizzata principalmente sugli allevamenti ittici abbandonati, con una pulizia intensiva di dieci giorni, oltre ad altre attività educative e di coinvolgimento della comunità. I sommozzatori volontari di Ghost Diving hanno rimosso grandi reti e detriti che rappresentano gravi minacce per la vita marina, così come altri elementi inquinanti, tra cui tubi ad anello, reti di allevamenti ittici, elementi di polistirolo e altri detriti dannosi.

Come dicevamo, in totale sono state recuperate 42,7 tonnellate di rifiuti marini, di cui 11,3 tonnellate costituite da reti di allevamento ittico. Tutti i rifiuti saranno selezionati e riciclati: dalle grandi reti utilizzate dagli allevamenti ittici trovate aggrovigliate sui fondali alle strutture superficiali come anelli o gabbie fatte di tubi e polistirolo, ma anche la plastica portata a riva. L’abbandono dei siti, infatti, ha portato all’accumulo di ulteriori rifiuti sulle spiagge.

Rate this post
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)