Jeep Grand Cherokee 2022: svelata la quinta generazione [FOTO]

Al debutto la versione ibrida plug-in 4xe

La nuova Jeep Grand Cherokee, quinta generazione del SUV full-size americano, è stata ufficialmente svelata portando al debutto assoluto l’attesa versione ibrida plug-in 4xe. La nuova Jeep Grand Cherokee, che sarà lanciata sul mercato americano entro fine anno per arrivare in Europa nel corso del 2022, è caratterizzata da una serie di novità che riguardano design, architettura e motorizzazioni, molte delle quali già anticipate dalla versione L a 7 posti recentemente presentata negli Stati Uniti.

Passo più lungo

Lanciata per la prima volta nel 1992 e dopo più di 7 milioni di unità prodotte, la Jeep Grand Cherokee arriva alla sua quinta generazione con un decisa evoluzione in termini di lusso e dotazioni. Relativamente a dimensioni e proporzioni cambia poco rispetto al precedente modello, con la nuova Grand Cherokee che è cresciuta di poco in lunghezza arrivando misurare 4,91 metri, contro i precedenti 4,88, a fronte di un aumento di quasi 40 mm del passo. Diretta conseguenza di ciò è l’incremento dello spazio a bordo, compreso quello del bagagliaio.

A livello di design degli esterni, la nuova Jeep Grand Cherokee si rinnova allineandosi al nuovo corso stilistico del marchio con gruppi ottici più sottili e allungati, linea del tetto ribassata, andamento del montate posteriore rivisto e trattamento bicolore per la carrozzeria.

Infotainment UConnect 5 e display per tutti

Rinnovamento sostanziale per gli interni del SUV di Jeep, con il debutto della nuovo sistema d’infotainment UConnect 5 con display da 10,25 pollici per il passeggero anteriore e l’integrazione delle funzionalità di Alexa e Amazon Fire TV. Il guidatore invece dispone di schermi da 10,1 pollici sia per il quadro strumenti che per l’impianto multimediale, stessa dimensione per i display dedicati ai passeggeri posteriori. Da 10 pollici è invece l’head-up display presente nella dotazione di serie. Nell’elenco degli optional sono disponibili i sedili anteriori e posteriori con funzione di riscaldamento e ventilazione, oltre all’impianto audio McIntosh da 950 Watt.

Motorizzazioni benzina V6 e V8

Per quel che riguarda le motorizzazioni, negli USA la nuova Grand Cherokee debutterà con le consuete versioni benzina V6 3.6 Pentastar da 293 CV e 348 Nm di coppia (arricchito con nuovo Start&Stop ESS) e V8 5.7 da 357 CV e 528 Nm con tecnologia di disattivazione dei cilindri. Su entrambe le versioni è offerto di serie il cambio automatico TorqueFlite a 8 marce.

L’ibrida plug-in da 375 CV, fino a 40 km in elettrico

La grande novità è rappresentato dalla prima versione elettrificata del modello, l’ibrida plug-in 4xe, che monta lo stesso powertrain della Wrangler 4xe, basato sul quattro cilindri turbo da 2.0 litri, per un sistema propulsivo in grado di offrire 375 CV di potenza e 637 Nm di coppia massima, abbinato al cambio automatico a 8 rapporti. Mentre l’autonomia complessiva della Grand Cherokee 4xe è di 708 km, quella elettrica, grazie alla batteria da 17 kWh, è pari a 40 km.

Il selettore E Selec propone le modalità Hybrid ed Electric, alle quali si aggiungono le funzioni eSave, che permette di preservare la carica della batteria, e MaxRegen che incrementa al massimo l’efficacia del sistema di frenata rigenerativa nelle fasi di coasting.

Jeep Grand Cherokee Trailhawk 4xe, top delle performance 4×4

A sottolineare quanto la motorizzazione ibrida plug-in 4xe si sposi bene con le capacità più dinamiche della Jeep Grand Cherokee c’è il fatto che meccanica ibrida trova posto sulla versione specialistica Trailhawk. Tuttavia negli USA la motorizzazione ibrida plug-in sarà disponibile anche su tutti gli altri allestimenti: Limited, Overland, Summit e Summit Reserve. Il marchio americano spiega che la Grand Cherokee Trailhawk 4xe ha completato il tradizionale test sul Rubicon Trail in modalità Full Electric.

La configurazione tecnica e meccanica della versione Trailhawk è da punto di riferimento per le performance in fuoristrada. Questo grazie alla presenza della disconnessione della barra stabilizzatrice e della trazione integrale più avanzata Quadra-Drive II con differenziale autobloccante eLSD e Selec-Speed Control, proposta in alternativa alle varianti Quadra-Trac I e Quadra-Trac II con marce ridotte: tutte ora abbinate alla disconnessione automatica dell’asse anteriore per ridurre i consumi.

Capace di superare guadi fino a 61 cm con altezza minima da terra di 28,7 cm, la Jeep Grand Cherokee Trailhawk 4xe enfatizza la sua vocazione versatile per la guida off-road e per quella su strada con le sospensioni pneumatiche Quadra-Lift. Presente a bordo anche il Select-Terrain per impostare i settaggi più adatti alle condizioni di guida del momento. Su questa versione del SUV ibrido c’è anche lo sportellino che copre la presa di ricarica con sistema di chiusura a pressione, evitando così possibili infiltrazioni di acqua o sporco.

Equipaggiamento Adas arricchito

In linea con l’evoluzione dei contenuti tecnologici, anche gli Adas della nuova Jeep Grand Cherokee sono stati arricchiti e ammodernati, includendo nella dotazione di serie di tutte le versione il cruise control adattivo con Stop&Go, il Full Speed Collision Warning con Active Breaking, il Rear-Cross Path Detection, l’Active Lane Management, il Lane Keep Assist e il ParkView. Nel lungo elenco degli optional disponibili troviamo le telecamere con visione a 360 gra, l’Active Driving Assist, il Traffic Sign Recognition, la telecamera per la visione notturna, l’Intersection Collision Assist, il Drowsy Drive Detection e il Park Assist.

4.5/5 - (14 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati