Lamborghini Aventador SVJ vs Porsche 911 GT2 RS: DRAG RACE tra “pesi massimi” [VIDEO]

Italia contro Germania, aspirato contro biturbo, integrale contro posteriore, chi vincerà?

Lamborghini Aventador SVJ vs Porsche 911 GT2 RS: DRAG RACE tra “pesi massimi” [VIDEO]

Due auto diametralmente opposte come schema costruttivo e come caratteristiche generali, eppure molto vicine a livello di prestazioni ed emozione alla guida. Vi proponiamo oggi questa interessante Drag Race su un quarto di miglio delle potentissime Porsche 911 GT2 RS e dell’esotica Lamborghini Aventador SVJ

La drag race tra Lamborghini e Porsche 

Il video è stato realizzato da Daniel Abt, pilota di Formula E tedesco che da qualche anno ha deciso di cimentarsi in video suggestivi sulle auto oltre alla sua occupazione principale. Con le due supercar sopra citate si è organizzato per effettuare delle partenze da fermo e lanciate per riuscire a decretare in modo univoco quale fosse la più veloce sul dritto tra le due supercar, e il risultato potrebbe sorprendervi. 

Sotto all’Aventador SVJ troviamo uno scalpitante 6.5 V12 aspirato capace di erogare la bellezza di 770 CV e 718 Nm di coppia massima, tanto da assicurarle uno scatto sullo 0-100 km/h coperto in soli 2,9 secondi, nonostante gli anni alle spalle e una meccanica non proprio modernissima. Di contro però presenta un peso decisamente importante, con ben 1.800 kg sulla bilancia. 

Dall’altra parte troviamo la potentissima Porsche 911 GT2 RS, la Porsche stradale più potente mai costruita con il suo formidabile 3.8 flat-six biturbo da ben 700 CV e 750 Nm di coppia massima, abbinato al celebre cambio doppia frizione di Porsche, il PDK. Il peso si ferma a circa 1.600 kg in ordine di marcia e le prestazioni sono molto vicine a quelle della Aventador: 2,8 secondi per lo 0-100 km/h e 8,3 secondi per lo 0-200 km/h. La velocità massima si “ferma” a 335 km/h contro i 350 km/h dell’Aventador. 

Chi Vincerà? Date un’occhiata al video, non vogliamo rovinarvi la sorpresa. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati