Maltempo: allerta arancione in Sardegna, previste criticità anche in Veneto e sulla costa romagnola

A Venezia si attende alta marea per martedì

Nuova ondata di maltempo su parte del Paese, iniziando dalla Sardegna già colpita in precedenza da un altro fronte temporalesco. Possibili nevicate anche a bassa quota sul settore orientale dell'Emilia Romagna
Maltempo: allerta arancione in Sardegna, previste criticità anche in Veneto e sulla costa romagnola

Da allerta gialla ad arancione. Recuperando quanto segnalato dalla Protezione Civile della Regione Sardegna, si prospettano criticità per una nuova ondata di maltempo prospettata nelle prime ore e per tutto l’arco della giornata. Fronte che interesserebbe anche Emilia Romagna e quindi il Veneto, secondo le prime indicazioni.

Maltempo e scuole chiuse in diverse località sarde

Campidano, Gallura, Iglesiente, Logudoro, Montevecchio-Pischilappiu e Tirso, secondo quanto segnalato dall’agenzia ANSA, sono le zone interessate dalla nuova perturbazione. L’allerta gialla, resta ancora nella porzione a Sud-Est dell’isola nel territorio del Flumendosa-Flumineddu. A Cagliari la popolazione è stata invitata a prestare attenzione ai contenitori dei rifiuti posti per strada, mentre i sindaci Nicola Sanna e Mario Bruno, valutando le indicazioni della Protezione Civile, hanno disposto la chiusura degli istituti scolastici ad Alghero e Sassari.

Previsto forte vento sulla costa romagnola

Il codice di allerta risulta giallo invece in Emilia Romagna, in particolare sulla costa ferrarese e quella romagnola, a causa del mare mosso dovuto al forte vento. Si segnalano possibili rovesci sul versante Est della Regione e anche potenziali precipitazioni nevose già dai 400 metri a Ovest e sulle vette appenniniche. L’intensità delle correnti potrebbe toccare sulla costa velocità comprese tra 62 e 74 Km/h, con onde anche di 2,5 metri. Le precipitazioni, anche a carattere nevoso, potrebbero interessare dunque diverse zone del territorio, divenendo più intense tra la giornata di oggi e la mattinata di martedì.

Si prospetta alta marea in Laguna

La Bora, poi, potrebbe condizionare la navigazione a Venezia, dato che secondo il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree del Comune, per martedì 20 novembre alle ore 8.45 la punta massima di potrebbe toccare quota 125 cm, eventualmente circa 10 cm in più a Chioggia.
Sempre considerando quanto indicato dall’agenzia ANSA, che riporta un’indicazione del Centro Meteo dell’Arpa Veneto, un possibile calo della pressione legato al fronte freddo presente nel Nord Italia e a venti di scirocco sul medio e basso Adriatico, darebbero fiato alla Bora nella parte Nord del territorio e a Venezia, generando una “scontraura”. Recuperando un termine usato per identificare il fenomeno. Un’alta marea di 125 cm può allagare circa il 37% della città, in base alle statistiche sul fenomeno, condizionando punti noti come Rialto e Piazza San Marco. Inoltre un forte vento può generare sovralzi della marea stessa anche rispetto alla media segnalata.

Traffico

Per tutte le indicazioni sul traffico e potenziali criticità su strade e autostrade, potete consultare l’apposita sezione del sito, o utilizzare il collegamento alla voce: Traffico.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati