Maserati GranTurismo Sport Special Edition al Salone di Ginevra [FOTO]

Saranno solamente 400 gli esemplari prodotti

Maserati GranTurismo Sport Special Edition - Dopo quasi 10 anni dall'inizio della sua produzione, la casa del tridente ha deciso di rilasciare un lieve restyling per la sportiva, portando al Salone di Ginevra un'edizione speciale in onore dei 60 anni della mitica 3500 GT.

Nonostante inizi a mostrare i segni del tempo, crediamo che la GranTurismo rimanga una delle sportive eleganti più riuscite e totalizzanti degli ultimi anni. Saranno le linee semplici ma perfette o il rombo del suo V8 aspirato, eppure la GT del tridente non smette mai di attirare sguardi e approvazioni da parte degli appassionati di auto.

Maserati ha così deciso di presentare un lieve restyling in concomitanza con il Salone di Ginevra, celebrando anche i 60 anni dalla produzione della storica 3500 GT nonchè la vittoria del campionato di Formula 1 con Fangio, nel 1957 a bordo della Maserati 250F. Per l’occasione si è deciso di replicare lo stesso colore Rosso Italiano che ricopriva la monoposto, una particolare vernice a triplo strato molto scenica e profonda. Ad essa si associano anche il Grigio Lava e il Bianco Birdcage.

L’edizione speciale è disponibile per la versione coupè e cabrio della GranTurismo, facilmente riconoscibili grazie alla moltitudine di dettagli in carbonio che le caratterizzano:  partendo dalla calandra anteriore si passa per le calotte degli specchietti, alle maniglie fino agli spoiler anteriori e posteriori. Altro dettaglio che rende esclusiva la GranTursimo Sport Special Edition è sicuramente l’adozione dei cerchi MC Design neri lucidi da 20″, che conferiscono alla vettura un’aspetto prettamente sportivo.

Anche all’interno si ritrovano i badge celebrativi dell’edizione speciale, con impresso il numero di serie per i 400 esemplari che verranno prodotti. I sedili presentano 4 diverse combinazioni tra cui scegliere, dalla spettacolare copertura in pelle Poltrona Frau fino ai rivestimenti in pelle misto alcantara. Anche sulla plancia si possono ritrovare diversi elementi in carbonio, come la banda orizzontale che percorre tutto il cruscotto o la spettacolare impugnatura del volante, senza dimenticare le decorazioni delle portiere e del battitacco.

Su GranTurismo e GranCabrio Sport Special Edition ritroviamo lo stesso 4.7 litri V8 aspirato di derivazione Ferrari da 460 CV, abbinato al cambio elettro-attuato MC Shift o all’automatico Mc Auto Shift, entrambi da 6 marce. La trazione è ovviamente indirizzata al posteriore con il sistema transaxle, ottenendo uno scatto da 0 a 100 km/h in 4.7 secondi e una velocità massima superiore ai 300 km/h. Troviamo delle sospensioni Skyhook Sport con ammortizzatori a controllo elettronico, impianto frenante dual-cast con dischi forati autoventilanti Brembo e ben 5 modalità di guida tra cui scegliere. Le note profonde del V8 vengono inoltre amplificate dal performante sistema di scarico dotato di valvole by-pass che, in modalità sport, restano totalmente aperte per godere in maniera assoluta del rombo di questo fantastico propulsore.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Hammurabi B ha detto:

      L’unico difetto che riscontro in questa macchina è avere una coda troppo lunga e rialzata. Con un passo più corto sarebbe spaziale. Infine: quando dite segni del tempo, cosa dovrebbe dire Audi e VW che da 25 anni fa sempre le stesse macchine ? La A4 A6 Golf Passat son sempre le stesse. Noi in Italia non capisco perchè dobbiamo rifare sempre nuovi disegni. Paradossalmente perfino la Bugatti è sulle linee guida del modello di base. Boh ?

    Articoli correlati