McLaren 650S MSO Project Kilo: altri dettagli sulla esclusiva supercar [VIDEO]

Uno sguardo da vicino alla one-off britannica

Un video mostra la McLaren 650S Project Kilo, una visione d'insieme della supercar firmata da McLaren Special Operation

McLaren 650S MSO Project Kilo – Grigia con qualche sfumatura arancione. Ferma, ma nonostante tutto pronta a ruggire. La McLaren 650S Project Kilo è una delle auto più esclusive del panorama internazionale. Frutto del lavoro meticoloso della McLaren Special Operation, la divisione del marchio britannico, questa vettura è un esemplare unico nel suo genere ed è uno degli esempi più raffinati di personalizzazione.

Il kiwi in tinta arancione che campeggia sulla testa del motore, ricorda e omaggia il fondatore del marchio Bruce McLaren, di origini neozelandesi. E questo accenno di colore, quello storico e rappresentativo della casa, lo si ritrova anche sulle pinze dei freni e nella parte interna delle portiere.

La particolarità di quest’auto è rappresentata soprattutto dal corposo uso di materiali leggeri. La fibra di carbonio è stata usata quasi ovunque: dallo splitter frontale passando per il tetto, ma anche per gli specchietti laterali, il diffusore e gli spoiler posteriori o il vano motore. Nonostante l’ampio uso di materiali leggeri, non sono noti i dati sul peso della vettura a secco rispetto a una tradizionale 650S Coupé da 1,330 chilogrammi.

Le novità non mancano anche all’interno dell’abitacolo, grazie ai nuovi rivestimenti sottoporta con tanto di targhetta identificativa e il quadro delle strumentazioni rivisto. Tra le finezze, invece: i tappi di olio e acqua in alluminio tinteggiati in Kilo Gray, la stessa tonalità della carrozzeria, su cui spiccano altri loghi di colore McLaren Orange, e il rivestimento dei condotti degli scarichi in oro 24 carati come su alcune storiche monoposto del marchio.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati