Mercedes C63 AMG 2015, foto spia ravvicinate anche sugli interni

Look più aggressivo e V8 intorno ai 500 CV

Nuova Mercedes C63 AMG - Nuovi scatti rubati per la Mercedes C63 AMG di prossima generazione che si propone con un design più deciso e aggressivo, interni da top di gamma della Classe C e propulsore V8 4.0 litri benzina Twin Turbo con potenza vicina ai 500 CV.

La nuova Mercedes C63 AMG continua il suo lungo percorso di sviluppo verso il debutto sul mercato che avverrà all’inizio del prossimo anno, dopo la probabile apparizione in anteprima al Salone di Parigi di ottobre. L’attesa versione super prestazionale della famiglia della Classe C della Stella è la protagonista di alcune nuove foto spia che ce la propongono questa volta da molto vicino, visto che gli scatti sono stati effettuati da pochi metri con la possibilità di riuscire a carpire anche un’anticipazione degli interni.

Per quel che riguarda il design esterno la nuova C63 AMG avrò un look più aggressivo caratterizzato da prese d’aria più grandi, minigonne laterali vigorose, cerchi in lega AMG e impianto di scarico con quattro terminali quadrati. Tra le foto della gallery in calce all’articolo potete vedere anche un’immagine degli interni della vettura che ci mostra più o meno la stessa configurazione che troviamo sul top di gamma della Classe C con l’aggiunta di qualche tocco di personalizzazione in più come i badge AMG.

La nuova Mercedes C63 AMG sarà una vettura predisposta ad aggredire l’asfalto e lo farà molto probabilmente affidandosi al motore V8 4.0 litri Twin Turbo che potrebbe offrire una potenza molto vicina ai 500 CV. La vettura della Stella, che debutterà nel 2015, nei mesi successivi al lancio della versione berlina potrebbe arrivare anche in versione cabriolet e coupé.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati