MINI scalda i motori per difendere il titolo al Rally Dakar 2015

Obiettivo vittoria per la ALL4 Racing

MINI ALL4 Racing Rally Dakar 2015 - Con lo stesso team piloti che ha trionfato lo scorso anno la MINI ALL4 Racing va a caccia di una nuova vittoria al Rally Dakar 2015 che si correrà tra Argentina, Cile e Bolivia dal 4 al 17 gennaio prossimi.

Manca meno di un mese al via della 37esima edizione del Rally Dakar, la più affascinante e impegnativa competizione del motorsport, in programma in Sud America dal 4 al 17 gennaio 2015. Grande protagonista, e non potrebbe essere altrimenti visto che ha vinto le scorsa edizione della Dakar, sarà la MINI ALL4 Racing pronta a difendere il titolo di campione in carica nelle dure e faticose giornate di gara che si svilupperanno su percorsi e superfici estreme toccando l’Argentina, il Cile e la Bolivia.

Il Rally Dakar si correrà per 9.111 chilometri in un’anello che attraversa i tre Paesi sudamericani in un tracciato pieno di insidie, tra le pietraie, le vette della Ande, il deserto di Atacama e le soffici quando ingannevoli dune sabbiose. Un percorso ricco di ostacoli e sorprese per i piloti in un’atmosfera di pura avventura che rende la Dakar la corsa del motorsport ricca di un fascino unico per gli appassionati di tutto il mondo.

Da campione in carica dell’avventuroso rally-marathon, con tre vittorie consecutive negli ultimi tre anni, la MINI ALL4 Racing si presenterà ai nastri di partenza con lo stesso equipaggio che ha trionfato lo scorso anno e che ha grande voglio di confermarsi. Il team sarà dunque composto dal pilota spagnolo Joan “Nani” Roma e dal copilota francese Michel Périn. I due proveranno proveranno a riportare la MINI ALL4 Racing lì dove l’hanno lasciata un anno fa alla fine della Dakar, davanti a tutti.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Motorsport

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati