Nidec-PSA emotors: nuova joint-venture per la progettazione di motori elettrici

Frutto dell'intesa tra Nidec Leroy-Somer e Groupe PSA

La nuova joint venture mira a sostenere l’offensiva di Groupe PSA verso l’elettrificazione dei suoi modelli: entro il 2025 il Gruppo proporrà una versione elettrificata di tutti i modelli dei suoi marchi
Nidec-PSA emotors: nuova joint-venture per la progettazione di motori elettrici

Il futuro dell’automobile è sempre più elettrico e i grandi gruppi automobilistici non si oppongono a questo importante cambiamento, anzi ne sfruttano a piene mani le nuove potenzialità. In tal contesto è da vedere la nascita di Nidec-PSA emotors, una joint venture creata sulla base dell’interesse nei confronti della propulsione elettrica da parte di due grossi gruppi industriali, Nidec e Groupe PSA.

Shigenobu Nagamori, Presidente e Direttore Generale di Nidec, e Carlos Tavares, Presidente di Groupe PSA, hanno ratificato, ieri 22 maggio, la creazione della società Nidec-PSA emotors, la nuova joint-venture messa in piedi da Nidec Leroy-Somer e da Groupe PSA con l’intento di dar vita alla progettazione, allo sviluppo, alla produzione e alla vendita di motori elettrici di trazione.

Proprio grazie alla profonda convinzione che i motori elettrici assumeranno un ruolo rilevante nel futuro prossimo, i due gruppi investiranno circa 220 milioni di euro nella realizzazione di questa nuova joint-venture. L’investimento di tale portata da parte del gruppo automobilistico va nella direzione di sostenere l’offensiva di Groupe PSA verso l’elettrificazione dei propri modelli: entro il 2025, infatti, il Gruppo proporrà una versione elettrificata di tutti i modelli dei suoi marchi (Peugeot, Citroen, Opel e DS Automobiles).

A tal riguardo, ha fatto sapere Groupe PSA, “sono già stati assunti quaranta ingegneri, che hanno raggiunto la sede della joint-venture a Carrières-sous-Poissy, vicino Parigi”. Entro la fine dell’estate, altri 30 ingegneri lavoreranno nella stessa sede ma in un’altra area dedicata alla Ricerca ed allo Sviluppo. Gli ingegneri saranno chiamati a progettare nuovi motori elettrici di trazione che saranno prodotti nello stabilimento di Trémery, in Mosella, per essere poi utilizzati su vetture mild-hybrid (MHEV), ibride ricaricabili (PHEV) ed elettriche (EV).

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati