Nokian WR C3 Long Test Drive: gomme finlandesi per l’inverno europeo [FOTO]

Prova con uno dei fuoristrada più famosi: la Mercedes Classe G

Nokian Tyres, il marchio finlandese specializzato nelle gomme invernali, viene messa a dura prova dalla redazione di Motorionline con una Mercedes Classe G del 1988. Sui cerchioni abbiamo montato le WR C3 pensate per il severo inverno scandinavo. Come si comporteranno in Italia? Iniziamo a scoprirlo con la prima parte del nostro long test drive

Sul mercato italiano negli ultimi mesi ha ufficialmente debuttato un nuovo produttore di pneumatici, forse poco conosciuto dalle nostre parti, ma sicuramente popolare nelle zone più nordiche e rigide del Vecchio Continente. Stiamo parlando di Nokian Tyres, azienda finlandese fondata nel 1988 (ma con esperienza nel settore della gomma sin dal XIX secolo) e che nel corso degli anni si è specializzata in un settore ben preciso: le gomme invernali.

Il motivo è presto detto e pure facilmente intuibile. Il clima della Finlandia è estremamente più rigido rispetto al nostro. Soprattutto lo è periodi di tempo molto più lunghi se confrontati agli inverni dell’Europa Centrale. Come dire, avranno ben imparato nel corso degli anni a costruire dei pneumatici per la neve e il ghiaccio particolarmente efficaci, no? Così è, infatti. Almeno nelle premesse.
Per poter avere una conferma definitiva della qualità di queste gomme, abbiamo deciso di montare un treno di WR C3 su un’auto vecchia esattamente quanto l’azienda. Parliamo della Mercedes Classe G che vedete nel servizio fotografico, immatricolata proprio nel 1988. Per la precisione si tratta di una 200 GE, una variante con motore 2.000 benzina da 109 CV commercializzata solamente in Italia e prodotta in poco più di 600 esemplari.
Perché proprio le WR C3? Perché si tratta essenzialmente di un tipo di gomma nata prima di tutto per l’utilizzo su mezzi con un certo peso e una certa richiesta di carico (e quindi di grip). Inizialmente si parlava solamente di van, ma da lì ai SUV il passo è stato molto breve.

SONY DSC

Uno dei primi aspetti su cui Nokian si è concentrata è la mescola, che soprattutto in inverno inizia ad avere delle esigenze molto particolari per poter mantenere la sua efficienza. Quella utilizzata per le WR C3 è composta in gran parte da gomma di origine naturale, al quale è stato aggiunto anche olio di canola (un particolare tipo di olio usato anche come alimento), il cui effetto sulla gomma permette di aumentare in maniera sensibile il grip e la resistenza elastica in presenza di temperature particolarmente rigide.
Interessante è anche la gomma utilizzata per il fianco, ovvero la zona direttamente a contatto con il cerchione (nel caso della nostra prova l’originale in ferro del 1988, il medesimo che in quegli anni veniva usato anche in rally impegnativi come la Dakar del 1983). Per questa zona della gomma è stata sviluppata una particolare mescola che adatta la propria pressione in maniera uniforme sul cerchione, ottenendo così come risultato una durata media potenzialmente molto superiore anche nel caso di carichi impegnativi. Tra l’altro questa soluzione consente anche di diminuire sensibilmente il rumore del rotolamento, anche se su un’auto come la 200 GE questo passo avanti si fa decisamente meno evidente (non certo per colpa della gomma).

SONY DSC

Nokian ha lavorato molto anche su battistrada e struttura, com’è giusto che sia. La cintura è stata realizzata con un doppio strato di acciaio, sempre per garantire un alto livello di resistenza quando sottoposta ai carichi di lavoro più pesanti. La connessione tra i vari strati è garantita da un filo metallico resistente, ma anche più flessibile. Questo ha un doppio effetto, ovvero quello di aumentare la protezione dalle forature e ridurre la resistenza al rotolamento, con diretti benefici sia per quanto riguarda la silenziosità che il consumo di carburante.
Il disegno del battistrada è stato naturalmente studiato per assicurare uno spostamento ottimale di neve e acqua durante il passaggio, attraverso il particolare disegno dei canaloni. Anche le lamelle tra l’altro sono state trattate con un particolare tipo di mescola orientato verso la massimizzazione di resistenza ed elasticità. Lungo il battistrada troviamo anche il Driving Safety Indicator, ovvero una serie di numeri impressi direttamente sulla gomma che forniscono un’indicazione piuttosto affidabile sul consumo della ruota. Più passa il tempo, più l’utilizzo delle WR C3 porterà ad una progressiva scomparsa di questi numeri, terminati i quali sarà il tempo di sostituire il set. Accanto a questi numeri è presente anche il classico simbolo del fiocco di neve, che in base allo stesso principio indica l’efficacia su strada innevata (o comunque con basso grip) dello pneumamico.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati