Nuova Alfa Romeo Giulietta: ipotesi della futura generazione [RENDER]

Così viene immaginata la prossima compatta del Biscione

Nuova Alfa Romeo Giulietta: ipotesi della futura generazione [RENDER]

Nel futuro di Alfa Romeo, argomento che anima il dibattito degli appassionati, ancora di più dopo la costituzione di Stellantis e l’annunciato nuovo corso del brand, ci potrebbe essere l’arrivo di una nuova compatta di segmento C.

Sarebbe sostanzialmente una hatchback chiamata a raccogliere il testimone della Giulietta, andando a riempire quel vuoto nella gamma che si è creato a dicembre 2020, quando la berlina media compatta, erede della 147, ha definitivamente abbondonato la scena con lo stop alla produzione. 

Hatchback erede della Giulietta

Proprio una possibile futura generazione di Alfa Romeo Giulietta viene immaginata nel nuovo progetto render realizzato dal designer Lorenzo Prati (LP Design) che vediamo nell’immagine qui sopra. Il concept digitale dà forma a una vettura dalle dimensioni compatte, disegnata nella sua versione più sportiva Quadrifoglio Verde, il cui design è esplicitamente influenzato dall’impianto stilistico del prototipo dell’Alfa Romeo Tonale, il C-SUV che verrà svelato in versione di serie tra pochi mesi. 

Carrozzeria massiccia e dettagli sportivi

L’aspetto muscoloso di questa nuova Giulietta è combinato a un anteriore distintivo, con gruppi ottici sottili con tre elementi a LED per ogni faro, mentre al centro c’è il trilobo con griglia a nido d’apo e logo Alfa Romeo sulla parte superiore. Più in basso la griglia inferiore, anch’essa a nido d’ape, integra ai lati una serie di elementi in fibra di carbonio compresi gli alloggiamenti dei fendinebbia. Fibra di carbonio che ritroviamo anche sulle vistose minigonne sulle fiancate, mentre i cerchi propongono un rivisitazione del design a cinque fori con un elegante finitura silver.

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati