Alfa Romeo Tonale: il C-SUV punta in alto. Il CEO Imparato: “Qualità senza compromessi”

Tutte le informazioni sull'attesissimo SUV del Biscione

L’Alfa Romeo Tonale, l’attesissimo nuovo SUV compatto del Biscione che dovrebbe arrivare in concessionaria a inizio giugno 2022, con la produzione al via a marzo dell’anno prossimo, posticipando dunque il debutto che era inizialmente previsto per settembre 2021, torna a far parlare di sé.

La rilevanza del modello Tonale nella strategia di rilancio di Alfa Romeo è nota da tempo. Le elevate aspettative riposte dal Biscione sul nuovo modello sono alimentate anche dalla grande attenzione con cui i vertici di Stellantis stanno seguendo lo sviluppo del suo progetto di nascita.

Il CEO Imparato ai fornitori: “Nessun compromesso sulla qualità”

A tal proposito il CEO di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, ha colto l’occasione del recente incontro con i fornitori per lanciare un segnale chiaro (espresso sinteticamente nel tweet sotto) sul livello qualitativo assoluto che caratterizzerà il SUV Tonale: “Abbiamo incontrato 150 fornitori internazionali per la produzione dell’Alfa Romeo Tonale allo stabilimento di Pomigliano d’Arco, dove sarà realizzata. Il nostro messaggio è: qualità senza compromessi. Il nostro primo veicolo elettrificato, che sarà lanciato verso la metà del 2022, deve soddisfare i più elevati standard di qualità”.

Inoltre dopo la recente foto spia, visibile qui sotto, che ci ha mostrato diversi prototipi dell’Alfa Romeo Tonale, tutti rigorosamente avvolti per intero dal camouflage mimetico mentre vengono trasportati da una bisarca, sono emerse una serie di indiscrezioni relativi ai target di vendita. 

Produzione da 100.000 unità all’anno?

Sottolineando che si tratta di informazioni da prendere con le pinze, l’Alfa Romeo Tonale potrebbe essere prodotta in circa 100.000 unità all’anno, un target produttivo, e conseguentemente di vendita, decisamente superiore ai volumi che Alfa Romeo è riuscita a piazzare sul mercato negli ultimi anni, dove la presenza delle sole Giulia e Stelvio ha contribuito al calo delle vendite complessive del Biscione. 

La stima delle 100.000 unità all’anno di Alfa Romeo Tonale arriva indirettamente da China Automotive System, uno dei principali fornitori del C-SUV che realizza lo sterzo del Tonale. Se dovesse essere realmente così, sfruttando la globalità del nuovo modello che sarà commercializzato in tutti i mercati in cui è presente Alfa Romeo, si tratterebbe di una quota particolarmente ambiziosa, considerando che 100.000 esemplari venduti all’anno non sono mai state raggiunge nemmeno dalla Giulietta. Un target di vendita ben al di sopra di quello complessivo fatto segnare da Alfa Romeo negli ultimi anni: 35.000 unità vendute nel 2020, 54.000 nel 2019 e 83.000 nel 2018. 

Proseguono nel frattempo i rumors sull’attesissima Alfa Romeo Tonale. Già nelle scorse settimane Jean-Philippe Imparato aveva annunciato il rinvio del debutto, inizialmente atteso per il prossimo settembre, all’anno prossimo. Ora arrivano nuove indiscrezioni, secondo cui, il nuovo SUV del Biscione arriverà nelle concessionarie il 4 giugno 2022. Dunque, servirà ancora attendere un anno per vedere la versione definitiva.

Un modello più performante

Il motivo del rinvio? Il nuovo capo del Biscione vuole un modello plug-in subito performante e, per questo motivo, ha chiesto ai tecnici di lavorarci qualche mese in più, in modo da poter essere un valido concorrente nei confronti delle rivali europee. Per rilanciare un marchio in difficoltà e reduce da un 2020 molto complicato, con un netto calo di vendite di Stelvio e Giulia (-33% in Europa), complice anche la pandemia.

L’Alfa Romeo Tonale verrà prodotta a Pomigliano

È già stata annunciata, nei mesi scorsi, la produzione: “La nuova Alfa Romeo Tonale andrà in produzione a Pomigliano – le parole di Pietro Gorlier, il direttore operativo FCA della regione EMEA, all’ANSA – Qui sono già stati avviati i lavori di ristrutturazione per accogliere la produzione, a cominciare dal reparto di verniciatura, per investimenti di circa un miliardo di euro dei cinque previsti in Italia”.

Le foto? Non sono ufficiali!

Quasi in contemporanea, sono uscite sul web le prime immagini ufficiose della nuova Alfa Romeo Tonale, che dovrebbero essere state scattate in occasione di un evento rivolto a dei potenziali clienti della Tonale, immortalando cosi la futura vettura di Alfa Romeo al fianco di alcuni competitors diretti del modello: si possono infatti notare la BMW X2, la Range Rover Evoque, l’Audi Q3 e la Nissan Qashqai. Dalle ultime notizie che giungono proprio da FCA, sembra che le immagini scappate siano in realtà classificate come non ufficiali. Questo da quanto emerso in un recente evento di Alfa Romeo dove gli esponenti della Casa hanno sottolineato la non ufficialità delle fotografie.

Fermo restando che la versione di serie potrebbe ancora cambiare rispetto al modello dell’Alfa Romeo Tonale protagonista di queste foto, si possono notare alcune novità stilistiche rispetto al prototipo. Mentre rimangono alcuni elementi tipici di Alfa Romeo come il trilobo al centro del frontale, oltre alle maniglie nascoste sulle porte posteriori, sono state apportate alcune modifiche sulla coda. Il posteriore è infatti caratterizzato da fanali più spessi e da luci posteriori unite tra loro da un elemento trasparente, anch’esso più massiccio rispetto a quello del concept. Cambiano anche i terminali di scarico e il fascione paraurti, che hanno assunto un aspetto più lineare e geometrico.

La versione Veloce sarà ibrida

Nei mesi scorsi, erano arrivate anche nuove indiscrezioni sulla versione a più alte prestazioni. Non dovrebbe chiamarsi Quadrifoglio, come Giulia e Stelvio, ma Veloce e dovrebbe avere una potenza di circa 330 CV.

Entrando un po’ più nel dettaglio, l’Alfa Romeo Tonale Veloce è attesa con il motore 2.0 mild-hybrid da circa 330 cavalli ed abbinato alla trazione integrale. Per regalare uno spunto importante ed un piacere di guida di alto livello, tipico delle versioni più sportive del Biscione.

La concept car di Ginevra 2019

La nuova Alfa Romeo Tonale è stata presentata al Salone di Ginevra 2019: è in versione concept car ma prossimamente diventerà un modello di serie, come primo SUV compatto ibrido plug-in dell’Alfa Romeo, con un design esclusivo. Questo nuovo modello andrà a posizionarsi sotto l’Alfa Romeo Stelvio, essendo più compatta e probabilmente più economica, anche se non ci sono state anticipazioni da questo punto di vista da parte dei dirigenti FCA. (Clicca qui, per scoprire, in video, da dove nascono le forme della nuova Alfa Romeo Tonale).

Estetica e design

L’Alfa Romeo Tonale presenta dimensioni compatte, con uno stile originale e alcuni stilemi entrati nella storia del Biscione. Ad esempio, un elemento che richiama la tradizione del DNA di Alfa Romeo è la ruota “teledial”: il design del cerchio da 21″ richiama il concetto del “disco telefonico” attraverso una struttura architettonica leggera, richiamando l’iconica 33 Stradale. L’anteriore ripropone l’inconfondibile “Trilobo” e lo “Scudetto” Alfa Romeo che funge da punto di forza centrale, inoltre è presente la fanaleria anteriore “3 più 3” che evoca lo sguardo fiero tipico di SZ e Brera. La fiancata presenta volumi pieni ed eleganti, mentre il posteriore propone un lunotto avvolgente e fanali posteriori con un segno grafico distintivo.

Interni e abitacolo

Il design dell’abitacolo dell’Alfa Romeo Tonale (scoprila qui, in video) trae ispirazione della storia racing del marchio del gruppo FCA, con interni concepiti in funzione del guidatore, con linee armoniche e materiali di alta qualità, come la pelle e l’Alcantara. Inoltre, sono presenti pannelli traslucidi e il tunnel centrale retroilluminato: sul tunnel trova perfettamente la sua sede uno degli elementi essenziali di Alfa Romeo, il DNA, il selettore di modalità di guida.

Tecnologia di bordo

Parlando di tecnologia, grazie a uno schermo per la strumentazione da 12,3″ totalmente digitale e al touch-screen da 10,25″, sarà possibile avere sott’occhio l’infotainment senza distogliere l’attenzione dalla strada. Il nuovo sistema presenta un’interfaccia multitasking fluida che consente al guidatore di avere a portata di mano tutte le funzionalità.

Il motore, l’ibrido Plug-In e l’autonomia

Secondo le ultime indiscrezioni l’Alfa Romeo Tonale, dovrebbe avere il motore Plug-In Hybrid più prestante in gamma con una potenza di 340 CV complessivi grazie al lavoro congiunto di un motore a benzina 2.0 TB a quattro cilindri da 280 CV di potenza, il tutto abbinato a un motore elettrico di 60 CV di potenza. La tecnologia Plug-In consentirà di percorrere circa 50 km in modalità elettrica e mantenere le emissioni di CO2 sui 50 g/km. In aggiunta al propulsore elettrificato ci sarà la trazione integrale elettrica eQ4.

Non mancheranno, però, anche motorizzazioni tradizionali benzina e diesel. Sterzo, assetto e sospensioni McPherson all’anteriore e al posteriore, saranno specifiche.

Render per tutti i gusti

In attesa dell’uscita della nuova Alfa Romeo Tonale, impazzano gli studi sul design e sui render da parte dei fan. L’Alfa Romeo Tonale è stata vestita con i colori della Polizia, in una sua versione più elegante e immaginata nella sua versione più sportiva e pepata: la Quadrifoglio. Senza contare che il Concept dell’Alfa Romeo Tonale si è mostrato al pubblico milanese al salone del Mobile.Milano (approfondisci qui). Senza contare che l’Alfa Romeo Tonale sta solleticando la fantasia degli amanti dell’Alfa Romeo Giulia e Giulietta. Non ci credete? Guardate la Giulia Quadrifoglio qui, nel suo restyling pensando alla concept Tonale, mentre qui ecco il render della Giulietta.

Il render di INDAV Design ci propone un’Alfa Romeo Tonale su base Jeep Compass, un concept studiato e sviluppato sulla piattaforma Jeep che comunque non tradisce lo stile sportivo e ‘slanciato’. Dal render risalta il gruppo ottico caratterizzato dal trittico di luci  posizionato in una cornice più comune, differente rispetto a quello della concept. Un’impostazione più tradizionale, ma in ogni caso evoluta stilisticamente e non paragonabile con il disegno presente sugli attuali modelli di Giulia e Stelvio. Lo stesso frontale risulta leggermente riplasmato. Di lato, l’Alfa Romeo Tonale rimane sostanzialmente la stessa mentre nella zona posteriore i gruppi ottici presentano un disegno più tradizionale rispetto a quanto notato sulla concept, seppure elaborato. Un motivo che ricorda quello già visto su Stelvio ma più schiacciato e riconoscibile per l’impostazione articolata. Approfondisci il render, qui.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

11 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mauro ha detto:

    Speriamo che sia anche affidabile e non la solita Fiat !

  • Francesco ha detto:

    Speriamo che il modello definitivo resti così bello che sia affidabile e competitivo sul mercato e che non arrivi troppo in la nel tempo

  • andrea ha detto:

    Un bidone. Auto senza nessun senso: vogliono rilanciare Alfa Romeo e cosa fanno? Un SUV sil pianale di una jeep!!! Ma ci rendiamo conto di cosa stanno facendo questi? L’Alfa dovrebbe essere un marchio sportivo, non un concorrente di land rover.

  • carlo ha detto:

    il posteriore non si può guardare

  • Michele ha detto:

    Bella, e avanti con i SUV!
    Ma quanto ci mette FCA per fare un modello nuovo? Le altre case nello stesso tempo lanciano 3/4 modelli… Forzaaaa!!!

  • Giuseppe ha detto:

    Grande perfomans sarà una vera pantera vi è tutto occorre solo comprarla vi è già un pensierino.

  • Pier Luigi ha detto:

    Bella e all’altezza del marchio alfa romeo

  • Fabio ha detto:

    Quindi è ufficiale che avrà trazione anteriore + trazione integrale.

  • Fabio Cavagnera ha detto:

    @Fabio L’ufficialità odierna riguarda la data ed il luogo della produzione

  • Fabio ha detto:

    @Fabio Cavagnera, no è confermato anche quello, perché in base a dove la fanno sarà a trazione anteriore o posteriore. Solo che per essere a trazione posteriore dovevano farla a Cassino, assieme alla Giulia e allo Stelvio.

  • Carmel Cauchi ha detto:

    I do not like the silver Tonale that Alfa Romeo proposed. Alfa Romeo should be
    be very careful with this model they should stick to the Concept which drew
    thousands and thousands of viewers in Geneva that Tonale was awesome. I hope
    and trust that Alfa Romeo would not mess up the Tonale project.

Articoli correlati