Nuova Dacia Duster 2024: la PROVA della nuova generazione. Pregi e difetti

La Dacia Duster 2024 si conferma un SUV versatile e adatto a tutte le condizioni di guida

Nuovo Duster 2024 è la nuova generazione del SUV di successo di Dacia, che ha conquistato milioni di clienti in Europa e nel mondo grazie al suo design accattivante, alla sua robustezza e alla sua versatilità. Nuovo Duster si basa sulla piattaforma CMF-B, che offre maggiori prestazioni, sicurezza e comfort.

Design ed estetica

Nuova Dacia Duster 2024: la PROVA della nuova generazione. Pregi e difetti

Nuovo Dacia Duster 2024 si rinnova con un design più moderno e distintivo, che esalta la sua natura di SUV affidabile e resistente. Le linee sono semplici e pulite, ma trasmettono forza e dinamismo: il frontale è imponente e verticale, i passaruota hanno una forma squadrata, il portellone posteriore è ampio e pratico, i finestrini laterali creano una continuità armonica tra anteriore e posteriore. Le protezioni laterali inferiori della carrozzeria si integrano con gli elementi iconici che caratterizzano il marchio, e si prolungano sui passaruota che si collegano ai paraurti anteriore e posteriore. Le piastre di protezione anteriore e posteriore non hanno bisogno di vernici, il che riduce l’impatto ambientale, ma anche i costi di manutenzione: se si graffiano o si rovinano, non cambiano colore. All’esterno, Nuovo Duster si arricchisce della firma luminosa a forma di Y nei fari anteriori e nei gruppi ottici posteriori. La stessa forma di Y si ritrova anche nel design dei cerchi in lega, che hanno ora un effetto lucido ottenuto senza cromatura, ma solo lavorando sul materiale grezzo.

Abitacolo e tecnologia

Nuovo Duster offre un abitacolo accogliente e funzionale, con un design interno che richiama quello esterno. Il display centrale da 10,1” è orientato verso il conducente e permette di accedere facilmente alle funzioni multimediali, tra cui la connettività wireless Apple CarPlay e Android Auto e la navigazione connessa con Media Nav Live. E’ disponibile anche il Media Control, ossia un sistema multimediale di serie integrato nella plancia, che si collega allo Smartphone tramite una App gratuita e consente di gestire le funzioni radio e multimediali dal volante. Il cambio automatico ha un nuovo comando ergonomico e intuitivo mentre il volante, appiattito in alto e in basso, è confortevole e pratico. I dettagli in rame nell’allestimento Extreme conferiscono, inoltre, un tocco di stile e personalità. A cui si aggiungono le sellerie lavabili in TEP microcloud e i tappetini in gomma, realizzati in parte con materiali riciclati, rendono l’interno di Nuovo Duster resistente e facile da pulire. Il cluster digitale (il quadro strumenti) a colori è presente di serie e permette di tenere sott’occhio le impostazioni di guida più elementari, come il contachilometri e il contagiri. È innegabile che le coperture morbide siano state eliminate nell’abitacolo, lasciando spazio solo a plastiche dure, sebbene di buona qualità e dal design ricercato. Negli allestimenti superiori, la mancanza di coperture morbide si fa però sentire, un dettaglio estetico che era presente nella precedente generazione.

Nuova Dacia Duster 2024: la PROVA della nuova generazione. Pregi e difetti

Modalità di guida

Grazie alla piattaforma CMF-B, Nuovo Duster ha più spazio interno per i passeggeri e i bagagli, pur mantenendo la stessa lunghezza (434 cm). Inoltre, la piattaforma CMF-B consente di adottare motorizzazioni mild hybrid e full hybrid, oltre alla trazione integrale con il sistema Terrain Control. Questo sistema permette di scegliere tra cinque modalità di guida in base alle condizioni del terreno e alle esigenze del conducente:

AUTO: il sistema di trazione 4×4 distribuisce automaticamente la potenza tra le ruote anteriori e posteriori in base all’aderenza e alla velocità.

SNOW: il sistema ottimizza le traiettorie su strade scivolose grazie a specifiche regolazioni del controllo di stabilità e del controllo trazione.

MUD/SAND: il sistema facilita la circolazione su superfici instabili, come fango o sabbia.

OFF-ROAD: il offre le migliori capacità fuoristrada su percorsi difficili. In termini di prestazioni, è simile alla modalità 4x4sistema lock del Duster attuale, ma con una distribuzione automatica e ottimale della coppia tra le ruote anteriori e posteriori.

ECO: il sistema riduce i consumi di carburante agendo sulla climatizzazione e sulle prestazioni del veicolo. Adatta anche la distribuzione della coppia tra le ruote anteriori e posteriori per limitare il consumo di carburante, in funzione dell’aderenza della strada.

La vettura è dotata di un’altezza da terra di 217 mm nella versione 4×4, si distingue come la più alta della sua categoria. Gli angoli di attacco e di uscita sono ottimizzati, raggiungendo fino a 31° davanti e 36° dietro nelle versioni 4×4. Per garantire la vostra sicurezza durante le discese più ripide e scivolose, la vettura è equipaggiata con un sistema di controllo della velocità in discesa. Questo sistema frena il veicolo per mantenere una velocità adeguata, da 0 a 30 km/h, in base alle indicazioni del conducente. Funziona con tutte le marce, compresa la retromarcia. Inoltre, la vettura è dotata di un nuovo sistema All Road Info. Sul display centrale da 10,1” potete visualizzare una serie di informazioni utili per il fuoristrada.

Nuova Dacia Duster 2024: la PROVA della nuova generazione. Pregi e difetti

I motori disponibili

Nuovo Duster offre una gamma di motori elettrificati e performanti, adatti a ogni esigenza di mobilità.

Duster HYBRID 140. Questa motorizzazione full hybrid, già presente su Jogger dal 2023, combina un motore benzina 4 cilindri da 1,6 litri da 94 CV con due motori elettrici (uno da 49 CV e uno starter/generatore) e un cambio automatico elettrificato con 6 rapporti (4 per il termico e 2 per l’elettrico). Grazie a questa tecnologia innovativa, Nuovo Duster può circolare fino all’80% del tempo in città in modalità elettrica, riducendo i consumi e le emissioni di CO2 fino al 40% in ciclo urbano. Il motore si avvia sempre in modalità elettrica, garantendo una guida silenziosa e confortevole.

Duster TCe 130 4×2 o 4×4. Questa motorizzazione mild hybrid introduce un livello di elettrificazione inedito per Dacia. Si tratta di un motore benzina turbo 3 cilindri da 1,2 litri di ultima generazione basato sul ciclo Miller, abbinato a un sistema mild hybrid da 48V. Questo sistema assiste il motore termico nelle fasi di avviamento e accelerazione, permettendo di abbattere il consumo medio e le emissioni di CO2 di circa il 10%. Inoltre, offre un piacere di guida superiore grazie alla spinta fornita dal sistema mild hybrid, che rende il veicolo più reattivo e la guida più fluida. La batteria di 0,9 kWh si ricarica tramite la frenata rigenerativa, senza alcun intervento del conducente. Il motore TCe 130 è disponibile con cambio manuale a 6 rapporti sia per le versioni a trazione anteriore che per quelle a trazione integrale.

Duster ECO-G 100. Dacia è l’unico marchio a offrire l’alimentazione bifuel benzina-GPL su tutti i modelli termici, con il marchio ECO-G. Nuovo Duster può contare su questa soluzione economica ed ecologica, che consente di ridurre i costi di carburante e le emissioni di CO2 rispetto al solo benzina. Il motore ECO-G 100 è un motore benzina 3 cilindri da 1 litro da 100 CV, dotato di un serbatoio GPL supplementare da 34 litri. Il passaggio da un carburante all’altro avviene in modo automatico o manuale tramite un pulsante sul cruscotto.

Bagagliaio

Grazie alla nuova piattaforma CMF-B, Nuovo Duster offre più spazio per i passeggeri e per i bagagli, con una larghezza interna maggiore, un’altezza di carico inferiore e un volume di carico da 445 fino a 1373 litri. Inoltre, la nuova Duster è dotata degli attacchi YouClip, la soluzione intelligente e versatile per personalizzare il tuo spazio a bordo di Nuovo Duster. Grazie a YouClip, puoi agganciare facilmente diversi accessori utili e funzionali in vari punti dell’auto. L’auto ha di serie da 4 a 6 punti di aggancio YouClip a seconda dell’allestimento (uno sulla plancia, uno sul fianco della consolle lato passeggero, uno dietro la consolle centrale, due nel portabagagli e uno sul portellone posteriore). Puoi anche aggiungere altri due punti sui poggiatesta per fissare dei supporti per tablet. Tra gli accessori compatibili con YouClip, trovi: una tasca portaoggetti, un supporto per Smartphone con ricarica wireless integrata e un pratico dispositivo “3 in 1” che include un porta-bevande, un gancio per borsa e una lampada. Questo dispositivo “3 in 1” è incluso nell’allestimento Duster Extreme. Tutti gli accessori YouClip sono disponibili presso le concessionarie.

Nuova Dacia Duster 2024: la PROVA della nuova generazione. Pregi e difetti

Allestimenti

Il Nuovo Duster offre diversi livelli di equipaggiamento: Essential, Expression e due opzioni di alto livello con caratteristiche diverse e complementari: Duster Extreme, per chi ama l’avventura e la natura, e Duster Journey, per chi cerca l’armonia, il comfort e il benessere. Entrambe le opzioni hanno lo stesso prezzo.

Duster Essential: ha barre portatutto fisse, alzacristalli elettrici anteriori, chiusura centralizzata, aria condizionata manuale, fari anabbaglianti automatici, 6 airbag, sensori di parcheggio posteriori e altro.

Duster Expression: aggiunge cerchi in lega da 17″, display digitale da 7″ con touchscreen da 10,1″ con sistema Media Display e Smartphone Replication wireless Apple CarPlayTM / Android AutoTM, telecamera posteriore, alzacristalli elettrici posteriori, tergicristalli automatici e altro.

Duster Extreme: include cerchi in lega da 17″, display digitale da 7″ con touchscreen da 10,1″ con sistema Media Display e Smartphone Replication wireless Apple CarPlayTM / Android AutoTM, telecamera posteriore, alzacristalli elettrici posteriori, tergicristalli automatici, barre portatutto modulari, fendinebbia, sedili in TEP microcloud lavabili, tappetini in gomma anche nel bagagliaio, aria condizionata automatica, chiave Keyless Entry, retrovisori esterni elettrici, sistema YouClip “3 in 1”, dettagli interni ed esterni color rame e altro.

Duster Journey: comprende cerchi in lega da 18″, display digitale da 7″ con touchscreen da 10,1″ con sistema Media Display e Smartphone Replication wireless Apple CarPlayTM / Android AutoTM, telecamera posteriore, alzacristalli elettrici posteriori, tergicristalli automatici, fendinebbia, aria condizionata automatica, chiave Keyless Entry, freno a mano elettrico e retrovisori esterni elettrici e caricabatterie wireless per Smartphone

Prezzo

Nuova Dacia Duster 2024: la PROVA della nuova generazione

La prova su strada…e non solo

La Dacia Duster 2024 si è dimostrata un SUV versatile e adatto a tutte le condizioni di guida, grazie alla sua propulsione leggermente elettrificata e al cambio manuale (Duster TCe 130 4×2 o 4×4). Questa combinazione ha permesso alla Duster di sentirsi a suo agio in città, con un set up morbido e molto capace di assorbire le imperfezioni del manto stradale. Con questa motorizzazione la Duster ha dimostrato una buona limitazione del rollio e del coricamento laterale, ma la taratura delle sospensioni in alcuni frangenti rende la Duster troppo molleggiante. Nonostante ciò, il motore si è rivelato parco nei consumi, anche se la coppia non è prontissima e viene pescata ad alti giri. Questo obbliga a scalare una marcia con il cambio manuale per avere il giusto sprint con questa motorizzazione.

Il cambio, precedentemente considerato il punto debole della Duster, è migliorato rispetto alla generazione precedente. Le leve sono abbastanza lunghe, ma gli innesti non si impuntano e la cambiata diventa fluida e più precisa, anche quando si cerca una guida più fluida. Abbiamo avuto l’opportunità di provare la stessa motorizzazione sullo sterrato e utilizzando anche la versione 4×4. In questo caso, la Duster ha dimostrato ancora una volta di saperci fare quando i “giochi si fanno più duri”. Grazie alle varie funzioni per l’off-road, come la trazione integrale e l’Hill Descent Control, è stato semplice affrontare anche un percorso sterrato difficile, preservando il comfort di guida e avendo sempre la giusta trazione e il giusto grip.

Nuova Dacia Duster 2024: la PROVA della nuova generazione. Pregi e difetti

La motorizzazione più potente provata è stata il motore full hybrid 140. Questa motorizzazione, con un più alto tasso di elettrificazione, si comporta egregiamente in città, lavorando per la maggior parte del tempo e a più basse velocità in elettrico. Il cambio automatico nel motore full hybrid non ci ha convinto; a basse velocità sembra intelligente, ma aumentando il ritmo o viaggiando in autostrada, spesso cambia marcia inutilmente, enfatizzando il rumore del motore che entra nell’abitacolo e incrementando l’effetto scooter. in A differenza del mild hybrid, la coppia qui è disponibile fin da subito e la spinta e la coppia sono più corpose. I consumi si sono attestati nel ciclo misto sui 5-6 litri ogni 100 chilometri, con il full hybrid che, se guidato a velocità più pacate e prevalentemente in città, riesce leggermente a migliorare questi dati.

Infine, il volante ci è sembrato più reattivo e comunicativo rispetto alla passata generazione, ma il punto debole della non buona insonorizzazione permane anche per la nuova generazione. Sia con il motore mild hybrid che con quello full hybrid, durante le accelerazioni, si fa sentire la propria voce all’interno dell’abitacolo, mentre a velocità autostradale è netto il fruscio aerodinamico.

In conclusione, la Dacia Duster 2024 si conferma un SUV versatile e adatto a tutte le condizioni di guida, con un buon rapporto qualità-prezzo e una dotazione completa. Nonostante qualche piccolo difetto, la Duster si conferma un’ottima scelta per chi cerca un SUV affidabile e versatile.

4/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Array
(
)