Risarcimento danni: la scatola nera diventa decisiva, ma non sempre

In caso di manomissione, si rischia la denuncia per frode

Cosa cambia con l'approvazione della nuova legge annuale per il mercato e la concorrenza 2017
Risarcimento danni: la scatola nera diventa decisiva, ma non sempre

La nuova legge annuale per il mercato e la concorrenza 2017 (legge n. 124 del 4 agosto 2017) introduce numerose novità per quanto riguarda il risarcimento danni a seguito di incidenti stradali.

Tra queste c’è il ruolo decisivo ora assunto dalla scatola nera, che farà piena prova in caso di sinistro. Attenzione però, ci sono delle eccezioni.

 

Scatola nera auto fa prova piena

La scatola nera (detta anche black box) ha da tempo un peso notevole nei processi per incidente stradale. Tuttavia, con la nuova legge sulla concorrenza le sue rilevazioni saranno ancora più decisive in quanto assumeranno pieno valore di prova, al pari dei verbali della polizia.

Le uniche eccezioni si avranno qualora il dispositivo venisse manomesso o non dovesse funzionare. Per intenderci, se la parte accusata dimostrasse la manomissione o il mancato funzionamento della scatola nera, la parte lesa non riceverebbe alcun rimborso e in caso di frode non sarebbe solo obbligata a restituire alla compagnia i soldi risparmiati in maniera indebita, ma rischierebbe anche una denuncia per frode.

Concetti che, tra l’altro, sono ribaditi anche dal nuovo art. 145-bis inserito all’interno del Codice delle assicurazioni private, che recita così: «Quando uno dei veicoli coinvolti in un incidente risulta dotato di un dispositivo elettronico che presenta le caratteristiche tecniche e funzionali stabilite ai sensi dell’articolo 132-ter, comma 1, lettere b) e c), e fatti salvi, in quanto equiparabili, i dispositivi elettronici già in uso alla data di entrata in vigore delle citate disposizioni, le risultanze del dispositivo formano piena prova, nei procedimenti civili, dei fatti a cui esse si riferiscono, salvo che la parte contro la quale sono state prodotte dimostri il mancato funzionamento o la manomissione del predetto dispositivo. Le medesime risultanze sono rese fruibili alle parti».

 

Cos’è la scatola nera auto

La scatola nera, di cui spesso sentiamo parlare quando avvengono incidenti aerei, è un dispositivo elettronico dotato di Gps che una volta installato monitora e registra le informazioni sul veicolo e sul comportamento del guidatore. Nello specifico, essa permette di registrare la posizione e la velocità dell’auto sulla quale il dispositivo viene installato con la conseguenza, in caso di sinistro, di rendere possibile la riscostruzione della dinamica dell’incidente in maniera molto precisa.

Quali sono i vantaggi della scatola nera? Anzitutto il cliente ottiene una polizza a un prezzo più vantaggioso, in quanto la compagnia si tutela da eventuali frodi e inganni nell’ambito della definizione dell’incidente. Ma la scatola nera permette anche di localizzare l’automobile in caso di furto e di ottenere assistenza in caso di incidente. E ci sono anche agevolazioni sulle garanzie accessorie legate alla copertura assicurativa.

E la privacy? Certamente i dati personali in mano alla compagnia sono tantissimi, ma possono essere usati solo in caso di incidente o quando scade il contratto.

Infine, la scatola nera non si paga. Il decreto Monti del 2012 ha infatti stabilito che sono le compagnie a doversi fare carico sia delle spese di installazione che di disinstallazione del black box.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Assicurazioni

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • niko ha detto:

      “E la privacy? Certamente i dati personali in mano alla compagnia sono tantissimi, ma possono essere usati solo in caso di incidente o quando scade il contratto.”.. NON E’ VERO..LEGGETE I CONTRATTI.
      la scatola nera è una colossale presa per i fondelli a favore delle compagnie assicuratrici.. avete amici carrozzieri?? chiedete a loro quanti sinistra “a ragione” non vengono risarciti .

    Articoli correlati