Stellantis al vertice delle vendite globali europee nel primo trimestre 2021

Quota di mercato complessiva del 23,6%

Stellantis al vertice delle vendite globali europee nel primo trimestre 2021

Il primo trimestre 2021 di Stellantis in Europa si è chiuso con quota complessiva di mercato del 23,6%, che valgono la conquista del vertice delle vendite globali europee che comprendono autovetture e veicoli commerciali.

Mentre il mercato europeo cresce del 3,8% nei primi tre mesi dell’anno, i risultati di Stellantis sono decisamente migliori, con un incremento delle vendite del 10,8% su base annuale, un numero di veicoli immatricolati pari a 854.151 su un totale di 3.619.749 veicoli nel mercato europeo ed una performance positiva per l’intera gamma di marchi del costruttore. 

Peugeot 208, Citroen C3 e Peugeot 2008 tra le 10 auto più vendute 

Nei risultati di vendita del primo trimestre 2021 spicca la Peugeot 208 che ha guidato la top ten europea, dove ci sono anche altri modelli dei marchi Stellantis, la Citroen C3 e la Peugeot 2008. Nel segmento A, quello delle city car, Fiat Panda e la nuova 500 continuano a dominare il mercato con oltre il 38% di quota. Sul fronte dell’elettrificazione, Peugeot 208 e nuova Fiat 500 si sono piazzate nella top 3 delle vetture elettrificata nella loro rispettiva categoria. 

Segno più nei principali Paesi europei

Vendita in progresso per Stellantis in quasi tutti i principali Paesi, tra cui l’Austria (+22,1%), la Francia (+17,6%), la Germania (+4,3%), l’Italia (+27,2%), con Stellantis leader di mercato in Belgio (con una quota del 25,2%), Francia (37,7%), Grecia (28,8%), Italia (41,3%), Lituania (40,7%), Portogallo (34,3%), Spagna (28,9%) ed Ungheria (16,9%).

Quota del 34,3% nei veicoli commerciali leggeri

Numeri positivi anche nel segmento dei veicoli commerciali leggeri con Stellantis che sta assumendo un ruolo di leadership nel mercato europeo, con una quota del 34,3% e con oltre 184.000 veicoli immatricolati nel primo trimestre 2021. 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati