Subaru Solterra: la PROVA su STRADA del nuovo SUV elettrico [FOTO]

Come ben sappiamo, l’automobile viaggia sempre più verso e con l’elettrico. Quasi tutte le Case automobilistiche si stanno adoperando velocemente per accogliere nel proprio parco auto questa tipologia di motorizzazione, ma c’è chi ha preferito una filosofia diversa. Subaru si è mossa con i suoi tempi e lancia ufficialmente sul mercato la sua prima auto elettrica: la Subaru Solterra. Il SUV elettrico eredita tutte le caratteristiche del brand giapponese, abbracciando nuove tecnologie. Ecco il nostro primo contatto nei dintorni di Pietrasanta, in Toscana.

Il design esterno e le misure

Misure importanti per la Subaru Solterra: 469 centimetri di lunghezza, 186 centimetri di larghezza e 165 centimetri di altezza. Il passo di 285 centimetri è utile per la collocazione delle batterie sotto ai sedili, in modo da portare il baricentro più in basso possibile. Infine, l’altezza dal suolo è di 21 centimetri.

Per quanto riguarda il design, è facile cadere in errore nell’affermare che la Subaru Solterra è una copia della Toyota bZ4X. Effettivamente, le due aziende giapponesi hanno unito le forze: Toyota mette in gioco la piattaforma TNGA e le sue conoscenze nell’elettrificazione, mentre Subaru la sua esperienza nei veicoli 4×4, la sua tecnologia per la sicurezza e il suo studio del design.

Infatti, diversi dettagli differenziano la Subaru Solterra dalla Toyota bZ4X: a partire dai gruppi ottici (a LED), le forme più dinamiche seguendo la filosofia Dinamic x Solid, i passaruota e la calandra. I cerchioni, invece, possono essere disponibili nelle due dimensioni di 18 e 20 pollici.

Gli interni e la tecnologia a bordo

Subaru Solterra 2022 Primo Contatto Motorionline (9)

Uno dei punti d’orgoglio di Subaru è l’ampia visibilità dell’ambiente esterno quando si è dentro l’abitacolo. Il cosiddetto “open space” di Subaru Solterra premia di conseguenza anche la sicurezza, riducendo gli angoli ciechi e permettendo al guidatore di avere più visibilità.

Proprio in questa direzione, il quadro strumenti è di misure contenute. Tuttavia, sarebbe stato apprezzato una superfice più ampia perché c’è il rischio di avere sott’occhio poche informazioni durante la nostra marcia. Inoltre, la parte superiore del volante copre una porzione della parte inferiore della strumentazione.

Spostandoci al centro troviamo il notevole schermo dell’infotainment da 12,3 pollici, facile da utilizzare e pronto alla risposta del nostro tocco. Peccato che non sia stato integrato nella plancia, lasciando lo “scheletro” ben visibile.

Per il resto, la cura degli interni è ottima ed elegante. Al fianco del guidatore si possono trovare i comandi fisici (e non) per la regolazione della climatizzazione, i comandi per le modalità di marcia (tra cui anche l’X-Mode) e la ricarica wireless del telefono con tanto di coperchio. Sotto, invece, c’è un ampio spazio dove poter posizionare altri oggetti e due prese USB-C.

Facile anche la regolazione della posizione di guida attraverso i comandi elettrici dei sedili, mentre è possibile attivare anche lo schermo retrovisore nello specchietto centrale. Ampia abitabilità sul posteriore, mentre il bagagliaio ha una portata minima di 452 litri.

Le motorizzazioni disponibili

Arriviamo al sodo di questa Subaru Solterra: la motorizzazione elettrica. Innanzitutto, non si tratta della prima elettrica vera e propria perché nel lontano 2003 venne presentata la Subaru R1e, un prototipo a tre porte che fece anche una comparsata al Motor Show di Bologna nel 2007.

Quel progetto, messo inizialmente da parte, è stato recuperato in occasione della Subaru Solterra come fonte d’ispirazione, anche se sono passati quasi vent’anni. Perlomeno nel pensiero “green” della vettura, il cui nome è una fusione dei termini latini “Sol” e “Terra”.

La power-unit eAxle è composta da due motori elettrici da 80kW di potenza massima (per un totale di 160 kW, pari a 218 CV) posizionati sui due assi, garantendo una maggiore precisione nella distribuzione della coppia e l’ottimizzazione del sistema AWD. Sulla carta rimane quindi una quattro ruote motrici, ma proprio grazie alle particolarità dell’elettrico la risposta è notevolmente migliorata. La batteria agli ioni di litio, composta da 96 celle, ha una potenza totale di 71,4 kWh.

La prova su strada

Subaru Solterra 2022 Primo Contatto Motorionline (1)

Lo studio attento di ogni dettaglio da parte di Subaru ha permesso di consegnare nelle nostre mani una Solterra sorprendente. Nonostante un peso di 2.035 kg, buono è l’assorbimento di buche e dossi, così come il volante è dolce nella sterzata. Anche le prestazioni sono impattanti, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,9 secondi per “sacrificare” la velocità massima di 160 km/h.

Subaru Italia ha preparato per noi una prova speciale, per mettere al limite tutte le capacità della Subaru Solterra. Tra ostacoli particolari, pendenze vertiginose e superfici estreme, il SUV elettrico si è comportato egregiamente e senza nessuna particolare esitazione. Merito della coppia dei due motori elettrici attraverso l’inserimento dell’X-Mode, con l’aggiunta del sistema Grip Control che riduce lo slittamento e dell’Hill Descent Control per regolare automaticamente la velocità in discesa.

Con queste funzioni, ognuno di noi può affrontare con sicurezza e senza timori le condizioni estreme di fango o di neve fresca, o anche strade dissestate a cui siamo poco abituati. Obiettivo centrato al 100% da parte di Subaru.

Subaru Solterra 2022 Primo Contatto Motorionline (5)

I consumi

Il ciclo combinato WLTP è di 465 chilometri nella versione 4E-xperience coi cerchi da 18 pollici, mentre sono 414 chilometri nella versione 4E-xperience+ con quelli da 20 pollici. Il consumo che abbiamo rilevato tra Firenze e Pietrasanta è stato di 23,5 kWh/100 km nella versione top di gamma, di conseguenza l’autonomia massima è di poco superiore ai 300 chilometri effettivi.

Sicuramente influisce lo stile di guida adottato, oltre alla capacità di massimizzare la frenata rigenerativa. Infatti, attraverso il sistema S Pedal Drive, possiamo accelerare e decelerare utilizzando solamente il pedale dell’acceleratore. A questo si aggiungono due paddle dietro al volante per regolare la rigenerazione su quattro livelli.

I prezzi

Per il mercato italiano, sono stati scelti due allestimenti per la Subaru Solterra. La versione 4E-xperience parte da un prezzo di 59.900 euro con inclusi cerchi in lega da 18 pollici, sedili regolabili e riscaldabili, il display da 12,3 pollici con navigatore, il Drive Mode Select, l’X-Mode, l’S Pedal Drive, i sistemi di assistenza alla guida della famiglia Safety Sense e i Subaru CARE-Telematics.

A partire da 63.900 euro si può invece portare a casa la versione 4E-xperience+, che aggiunge i cerchi in lega da 20 pollici, il tetto panoramico, i sedili in pelle sintetica, il sistema audio premium Harman Kardon, il sistema di memorizzazione sedile guidatore, il volante e i sedili posteriori riscaldabili e il Wireless Phone Charger.

Quasi sicuramente non ci saranno né promozioni né incentivi statali. Tuttavia, rispetto alle concorrenti del segmento Pre-Luxury, è difficile trovare un modello che offre tale dotazione di serie a tali prezzi.

Subaru Solterra 2022: Scheda Tecnica

Dimensioni: 4.690 mm lunghezza x 1.860 mm larghezza x 1.650 mm altezza
Peso (a vuoto): 2.035 kg
Accelerazione 0-100 km/h: 6,9 secondi
Velocità massima: 160 km/h
Allestimenti: 2
Bagagliaio: 450 litri (minimo)
Autonomia elettrica: 465 / 414 km
Prezzo: da 59.900 €

5/5 - (2 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati