Tesla vuole usare i laser per eliminare lo sporco dal parabrezza

Il sistema impiegherebbe un raggio laser per eliminare lo sporco senza però penetrare il vetro

Tesla vuole usare i laser per eliminare lo sporco dal parabrezza

Gli ultimi modelli lanciati da Tesla ci hanno dimostrato che la casa automobilistica statunitense è sempre pronta a portare novità interessanti nel settore automobilistico. Presto l’azienda di Elon Musk potrebbe iniziare ad usare un nuovo tipo di tergicristalli.

Sin dal 1903, il funzionamento che sta alla base di un tergicristallo non è mai cambiato. Sostanzialmente, un meccanismo si occupa di trascinare un’asta in gomma sul parabrezza per pulirlo.

Il brevetto è stato approvato martedì dall’USPTO

Circa due anni fa, però, una fonte ha riferito che Tesla stava lavorando su una tecnologia laser parecchio innovativa e martedì lo U.S. Patent and Trademark Office (USPTO) ha finalmente concesso al marchio americano un brevetto per un sistema di rimozione dello sporco dal parabrezza e da altre superfici simili utilizzando proprio dei laser.

Secondo il brevetto, intitolato “Pulsed Laser Cleaning Of Debris Accumulated On Glass Articles In Vehicles And Photovoltaic Assemblies (Pulizia laser a impulsi di detriti accumulati su parti in vetro di veicoli e pannelli fotovoltaici)”, il sistema rileverebbe automaticamente la presenza di sporco su una superficie in vetro e lo eliminerebbe usando un raggio laser che viene sparato a una velocità ben precisa per assicurare che non penetri nel vetro.

Potrebbe essere usato anche per pulire le lenti delle fotocamere di un veicolo elettrico

Mentre l’uso principale di questa tecnologia sarebbe la pulizia dei parabrezza, in realtà potrebbe essere utilizzato anche in altri punti dell’auto. Come spiegato da Tesla nella descrizione del brevetto, lo sporco sulle lenti di una fotocamera montata su un veicolo può causare errori nell’acquisizione delle immagini.

Viene fatto anche l’esempio dello sporco che si accumula sui pannelli fotovoltaici che può causare una diminuzione dell’efficienza di cattura dell’energia. Dunque, Tesla potrebbe utilizzare la tecnologia laser anche per pulire le lenti delle fotocamere presenti a bordo delle sue future auto elettriche.

 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Volvo non userà più pelle a partire dalla C40 Recharge

Entro il 2025 vuole che il 25% dei materiali utilizzati per costruire le sue nuove auto siano riciclati e a base biologica
Volvo ha annunciato nelle scorse ore che, a partire dalla C40 Recharge, tutti i suoi modelli 100% elettrici saranno completamente
Auto

VinFast: nuovo brand in arrivo in Italia nel 2023

I primi due modelli saranno dei SUV elettrici con autonomia fino a 550 km con una sola ricarica
VinFast, una casa automobilistica con sede nel Vietnam, ha annunciato nelle scorse ore che sbarcherà in Europa nel 2022 mentre