Renault Mobilize: nuova app e nuove Zoe per TPer Corrente

Car sharing per iniziare e finire il noleggio in due città diverse

Renault Mobilize: nuova app e nuove Zoe per TPer Corrente

Renault e TPer (Trasporti Per l’Emilia-Romagna) hanno annunciato dalla Sala Farnese di Bologna la loro intenzione di potenziare ulteriormente il servizio di car sharing TPer Corrente, attivo dal 2018 nelle città di Bologna, Ferrara e Casalecchio di Reno (BO). Creato in seguito al bando pubblicato dallo stesso comune felsineo, il servizio Corrente conta già 30.000 iscritti e, soprattutto, permette di fare qualcosa che i maggiori servizi di car sharing per ora non offrono (se non nelle immediate vicinanze del comune di competenza): iniziare il noleggio in una città di partenza e terminarlo in un’altra.

Flotta da più di 300 Zoe

Il servizio TPer Corrente poteva già contare su una flotta composta da un totale di 155 Renault Zoe, alle quali però quest’anno la casa francese aggiungerà altre 180 della nuova generazione, arrivando così ad una flotta di ben 335 vetture. La Renault Zoe di ultima generazione (trovate tutti i dettagli nella nostra puntata speciale di Com’è & Come Va) ha portato diverse migliorie rispetto alla precednete, in particolare dal punto di vista dell’autonomia, che secondo le verifiche del ciclo misto WLTP può arrivare fino a 395 km (più che sufficienti per coprire più volte i 50 km circa che separano Bologna da Ferrara). Il tutto completato da un sistema di ricarica, organizzato dalla stessa TPer, che garantisce la fornitura di energia al 100% da fonti rinnovabili, rendendo così il viaggio particolarmente virtuoso. A tutto questo si aggiungono naturalmente i vantaggi “classici” del car sharing, come il parcheggio compreso nel prezzo, e un’app dedicata che permette sia di localizzare che di sbloccare le portiere dell’auto.

Altre città?

Il servizio TPer Corrente con le Renault Zoe, parte integrante della Renaulution annunciata dal presidente Luca De Meo, come detto è attiva al momento a Bologna, Ferrara e Casalecchio di Reno (BO). La società, comunque, ha confermato di essere già in fase avanzata nei colloqui per ampliare la copertura, arrivando auspicabilmente a comprendere l’intera Emilia-Romagna. Il tutto senza escludere eventuali espansioni oltre confine, seppur al momento non previste.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati