Volkswagen I.D., anteprima della concept elettrica al Salone di Parigi 2016

La prima di una lunga serie, sul mercato nel 2020

In anteprima la concept elettrica che sancisce la nuova strategia della casa tedesca sull'approdo nell'elettrico. Sarò la prima, delle trenta che saranno annunciate da qui al 2025, anno in cui arriverà la guida autonoma e le vendite, secondo le stime, potrebbero raggiungere il milione l'anno. Basata sulla piattaforma MEB, è dotata dell'intelligenza aritificiale e di un'autonomia che potrebbe raggiungere i 600 km.

Dopo averla intravista in foto e video teaser, finalmente eccola: stiamo parlando della Volkswagen I.D. che ha fatto la sua prima comparsa quest’oggi al Salone di Parigi che nella giornata di domani aprirà i battenti alla stampa, mentre dal 1 al 16 ottobre le porte saranno aperte al pubblico. La concept sarà la prima delle trenta che verranno annunciate da qui fino al 2025, anno in cui approderà la guida autonoma e gli esemplari venduti all’anno saranno attorno alla cifra del milione, secondo le stime della casa tedesca. Per ora non si conoscono i dettagli relativi all’acronimo del modello, ma tutto potrebbe e dovrebbe ruotare attorno all’ampio utilizzo della tecnologia di ultima generazione.

La concept elettrica, sarà la prima di una lunga serie, nonchè l’auto che rappresenta la svolta della Casa di Wolfsburg dal punto di vista elettrico, iniziando dalla piattaforma sulla quale è basata. Via MLB, via MQB, la I.D. sarà realizzata sulla piattaforma MEB, destinata per le vetture di nuova generazione a propulsione elettrica.

Il design e le dimensioni ricordano quelle della Golf, con la particolarità del muso e dei montanti anteriori. All’interno compaiono quattro posti a sedere, con l’adozione di una plancia pulita e confortevole, che nasconde l’intelligenza artificiale. Tramite quest’ultima, selezionata dal conducente, a seconda della fase selezionata, il volante appare e scompare, incorporandosi sulla plancia.

Dotata di un propulsore elettrico da 170 CV, sappiamo che potrebbe raggiungere un’autonomia di 600 km, ma i tempi di ricarica sono tutt’ora inediti, come i sistemi legati alla connettività. Sul mercato la vedremo nel 2020.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati