Audi e-tron S Sportback 2021: PROVA SU STRADA della SUV coupé da 503 CV

0-100 km/h in 4,5 secondi con autonomia di circa 380 km da ciclo WLTP

Per la prima volta nella mia vita inizio a raccontarvi la prova su strada della nuova Audi e-tron S Sportback 2021 partendo dai numeri. Più di 500 CV quasi 1.000 Newtonmetro di coppia, trazione integrale quattro elettrica, torque vectoring elettrico, 0-100 km/h in 4,5 secondi e grande pacco batterie da 95 kWh. Numeri e dotazione tecnica che sembrerebbero portarci al cospetto di una nuova supercar elettrica e invece la e-tron S Sportback è una SUV coupé di circa 5 metri di lunghezza che promette comodità e comfort da vera ammiraglia Audi a ruote alte. Il tutto con prestazioni da vera “game changer” di categoria con la chicca di essere la prima auto di grande serie ad avere ben tre motori elettrici. Quale luogo migliore se non il palcoscenico delle Dolomiti per scoprire tutto questo?

Una vera Audi Sport

A dispetto della e-tron “standard” (qui la nostra prova su strada VIDEO) la e-tron S Sportback 2021 non solo è la variante con carrozzeria SUV Coupé a tetto discendente ma presenta ben tre motori di cui due sull’asse posteriore accoppiati. Il tutto confezionato con una estetica da vera Audi S con tanto di paraurti sportivi specifici, badge S in bella mostra sulla calandra single frame, splitter anteriore e carreggiata allargata di 46 mm totali che ospitano nei passaruota cerchi monstre da 22 pollici. In più lo sguardo futuristico con i fari Digital Matrix LED che creano un piacevole tappeto luminoso e gli specchietti retrovisori digitali danno un deciso tocco hi-tech alla nuova e-tron S Sportback. Certo gli specchietti digitali con schermo interno OLED le regalano un CX di soli 0,26 ma c’è bisogno di tempo per abituarsi al loro utilizzo.

Interni da salotto Audi

Ovviamente siamo al cospetto di una vera auto premium che con la “S” diventa anche sportiva. Ne guadagna in look visto che i battitacco in entrata sono personalizzati e l’abitacolo adotta sedili dal profilo sportivo mentre il selettore della trasmissione assomiglia ad una cloche di un jet privato. Per il resto rimane il classico “salotto buono” già visto con l’Audi e-tron “standard” dove a prendersi la scena è il grande e doppio quadro strumenti digitale con sistema d’infotainment MMI Plus e MMI Touch Response. Un comfort a 5 stelle anche per chi siede dietro; nonostante il tetto discendente di questa versione coupé.

Tre motori elettrici

Il piatto forte della versione S di e-tron è sottopelle con i suoi tre motori elettrici – uno all’anteriore e due accoppiati al posteriore – per una potenza di sistema di 503 CV e 973 Nm di coppia. Le prestazioni sono da supercar con lo scatto 0-100 km/h in 4,5 secondi e velocità massima di 210 km/h autolimitata.

Batteria e ricarica

Il pacco batteria agli ioni di litio da 95 kWh (86 kWh netti) è situato sotto al pianale dell’auto senza rubare spazio al suo interno e regala una autonomia dichiarata nel ciclo combinato di 369 km. I tempi di ricarica vanno da circa 30 minuti da colonnina in corrente continua da 150 kW a 8 ore con cavo a corrente alternata da 11 kW. Solo a 2021 inoltrato sarà disponibile il caricatore da 22 kW.

Come va

L’occasione della prova è più unica che rara: il Mondiale di sci di Cortina 2021 di cui Audi è sponsor. In più la Casa dei Quattro Anelli ha un centro prove con pista nei pressi della cittadina montana dove poter mettere alla prova la nuova e-tron S Sportback. Così, in tutta sicurezza, mi metto al volante dell’Audi e-tron S Sportback 2021 e sprigiono tutti i suoi 503 CV nella pista di Audi experience driving che risulta essere ghiacciata. Al posto degli pneumatici invernali su cerchio da 22 montiamo dei 21 con battistrada chiodato. La sensazione fin dalle prime curve è quella di avere un’auto estremamente reattiva all’anteriore con un grip infinito su tutte e quattro le ruote. La risposta sull’acceleratore è fulminea anche con scarsa aderenza per questo la trazione quattro elettrica mi convince subito. Prevalentemente la e-tron S Sportback viene spinta dal doppio propulsore elettrico posteriore mentre quello anteriore va ad aumentare la motricità ad ogni perdita (sarebbe più opportuno dire “percezione di perdita) aderenza. Il tutto in automatico senza che il conducente quasi se ne accorga e avendo un grip spaventoso: siamo praticamente su rotaia guidando sul ghiaccio.

Mi sorprende tanto su neve/ghiaccio che le mie aspettative si alzano notevolmente una volta usciti dal circuito e pronti per la prova su strada asfaltata. Certo le condizioni climatiche sono critiche con un -12 di temperatura esterna a mezzogiorno. Abbandono gli pneumatici chiodati per le invernali e sono pronto ad affrontare le fredde strade di Cortina che hanno come bordo più di due metri di muro di neve. Un panorama suggestivo dove mi accorgo ancor più quanto bene funziona il torque vectoring elettrico. Il suo funzionamento è simile a quello di un differenziale sportivo e ripartisce la coppia sulle singole ruote posteriori facendo “girare” più velocemente quella esterna alla curva per essere velocissimi e puliti in percorrenza della stessa. Il tutto avviene a una velocità di ben quattro volte superiore rispetto a un sistema tradizionale. Al volante della e-tron S Sportback si può decidere di godere di tutti i comfort di una ammiraglia a ruote alte lunga 5 metri oppure premere a fondo il pedale dell’acceleratore ed essere spinti contro il sedile grazie al picco di quasi 1.000 Nm di coppia e boost del motore anteriore elettrico. I 2.500 kg circa di SUV spariscono tra i tornanti veloci e cambi di direzione decisi visto che l’assetto è piatto e le sospensioni intelligenti a controllo elettronico si adattano al terreno affrontato continuamente. La trazione c’è sempre, la potenza pure e il retrotreno segue fedelmente. Grido al miracolo ma trovo il modo di stressare l’elettronica sfruttando il peso importante della e-tron S Sportback: quando si esagera con la velocità in entrata di curva la “derapata” (per inerzia) è ancora possibile. Paradossalmente è proprio quando si va piano che la e-tron S perde di smalto nei cambi di direzione con differenti pendenze slegandosi un poco da quell’oggetto perfettamente monolitico e veloce quando si procede a passo sostenuto. Il vero difetto? Ho avuto poco tempo per testare l’autonomia totale ma a -12 di condizioni meteo la piena carica della batteria si tramutava in 240 km di autonomia che è scesa velocemente durante il breve ma intenso test drive su strade ripide e tortuose. Per un long test e rilevamento reale di autonomia mi riservo una prova più approfondita in condizioni climatiche non così eccezionali.

Listino prezzi

Se volete una dinamica di guida da RS ma un comfort da Q8 in chiave totalmente green l’Audi e-tron S Sportback è l’auto giusta per voi. Il prezzo parte da 98.300 euro per la e-tron S e da 100.600 euro per la e-tron S Sportback con la possibilità di scegliere tra gli allestimenti “base” e Sport Attitude.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati